Vasco Rossi, parla il suo chef personale: “Ecco cosa mangia (e beve) una rockstar”

0
99
vasco-rossi,-parla-il-suo-chef-personale:-“ecco-cosa-mangia-(e-beve)-una-rockstar”

“La cosa più difficile non è essere dei fenomeni o degli eroi, la cosa più difficile è essere persone normali”, scriveva Vasco Rossi nel suo libro del 2011 La versione di Vasco. E come ogni persona “normale”, anche il rocker di Zocca si siede a tavola.

Ma niente eccessi particolari, Vasco, che lo scorso 7 febbraio ha festeggiato 71 anni, segue una dieta abbastanza equilibrata, anche se con qualche piccolo strappo, come rivela Massimiliano Marinelli chef govt all’Resort Panoramic di Zocca dove il Komandante va spesso a mangiare. Lo stesso Marinelli, poi, quando Vasco torna a casa e si ritrova con la sua famiglia, si mette ai fornelli per lui.

Finché eravamo giovani | period tutta un’altra cosa. | Chissà perché? | Chissà perché?!

Verdure ma non solo

Marinelli, al Resto del Carlino ha spiegato che Vasco ama mangiare verdure bollite o grigliate e tiene molto ai piatti della tradizione e del territorio. Anche se ha una vera passione per la cucina giapponese e apprezza anche pietanze progressive e connoisseur come le focacce inventate proprio dallo chef. Alle quali, Marinelli ha dato i nomi delle canzoni del Blasco.

E poi ci troveremo come le star | a bere del whisky al Roxy Bar

Focacce e canzoni

Advert esempio Alba chiara è farcita con il prosciutto crudo di Modena e pecorino del Parco di Pavullo coperti da una “esterificazione” di Aceto balsamico tradizionale di Modena. Poi c’è la focaccia Senza Parole, una pala romana con crema di Parmigiano Reggiano, fiori di zucca fritti, lardo di colonnata e aceto balsamico di Modena. Infine la preferita del rocker: Ridere di te, con il polpo, mozzarella di bufala e spinaci saltati in padella.

115650103 8a8d910a aa94 4634 ad5a bd3bd7fe60fb - Vasco Rossi, parla il suo chef personale: “Ecco cosa mangia (e beve) una rockstar”
Fotogramma (fotogramma)

Vino e gnocco fritto

Advert ogni modo, Vasco Rossi non riesce a rinunciare alle buone pietanze della tradizione locale come i borlenghi (una specie di crêpe molto sottile e croccante), le crescentine (focaccine tipiche modenesi) e il meraviglioso gnocco fritto, un impasto del pane, fritto e servito con salumi formaggi. Il tutto accompagnato dai vini (altro che la Coca Cola della sua famosa canzone), di cui è un ottimo conoscitore.

Bevi la Coca-Cola che ti fa bene, | bevi la Coca-Cola che ti fa digerire | con tutte quelle, tutte quelle bollicine…

E, per finire, Vasco in genere termina il pasto con un dessert, e pare che il suo preferito sia proprio il classico gelato alla crema, per assaporare tutto il gusto della tradizione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here