Dagli abiti di ‘Napoleon’ alle corone di Queen Charlotte, ‘Cinecittà si Mostra’ con costumi e gioielli del cinema

0
12
dagli-abiti-di-‘napoleon’-alle-corone-di-queen-charlotte,-‘cinecitta-si-mostra’-con-costumi-e-gioielli-del-cinema

Ci sono gli abiti della faraona Lily James ovvero la star di Hollywood planata a Cinecittà nel movie ambientato nella Hollywood sul Tevere degli anni Cinquanta di Saverio Costanzo (Finalmente l’alba), le tuniche romane di Kasia Smutniak (Domina), ma anche l’abito disegnato da Maurizio Millenotti e indossato da David Bowie anche nelle pause di set del movie di Veronesi Il mio west e la corona che è stata sulla testa di India Amarteifio alias Regina Carlotta in Queen Charlotte, lo spin off di Bridgerton.

100649075 9e039f7d ea5b 40fa 8f55 ae06e2676afe - Dagli abiti di ‘Napoleon’ alle corone di Queen Charlotte, ‘Cinecittà si Mostra’ con costumi e gioielli del cinema
L’abito indossato da David Bowie ne ‘Il mio west’ (c) Salvatore Caruso – 2021 

L’esposizione permanente di By way of Tuscolana 1055 rinnova la selezione di abiti di scena originali indossati nelle produzioni per il cinema e la television. Cinecità si Mostra è aperta tutti i giorni, advert eccezione del martedì, dalle 10 alle 18 presso gli Studi di Cinecittà. Previsti quattro appuntamenti speciali sul costume cinematografico con visite guidate da prenotare through mail a [email protected] nei giorni 7 e 21 aprile e 12 e 26 maggio alle ore 11,30. In quelle date (sempre da prenotare prima) ci sarà anche un laboratorio pensato per i ragazzi per scoprire quali personaggi si celano dietro i costumi di scena e viaggiare tra atmosfere ed epoche various dalla Roma di Augusto alla Francia di Napoleone fino al Far West dei cowboy. Un percorso per scoprire il lavoro del costumista e creare nuovi bozzetti.

100651251 f24fcabf 6760 4b79 bb31 917ea1ac0044 - Dagli abiti di ‘Napoleon’ alle corone di Queen Charlotte, ‘Cinecittà si Mostra’ con costumi e gioielli del cinema
L’abito di Lily James nel movie di Costanzo (c) Salvatore Caruso – 2021 

La mostra è un viaggio nel tempo e nello spazio: dall’epoca dei futuri imperatori romani Livia Drusilla e Augusto, al Napoleon di Joaquin Phoenix. Per la serie Domina i costumi provengono dalla Sartoria Tirelli, due tuniche in seta, leggera per lei e bourette per lui, nel classico porpora che ricorda gli affreschi pompeiani, utilizzati come fonte di ispirazione dalla costumista, la premio Oscar Gabriella Pescucci che ha spiegato: “Ho usato il rosso e l’oro perché erano i colori dell’Impero e molte stoffe plissettate per maniche, spalle e torace: le parti degli abiti più inquadrate nei primi piani”. Stessa sartoria per il movie di Ridley Scott con tre abiti: una divisa in panno indossata da Miles Jupp nel ruolo di Francesco I d’Asburgo-Lorena, primo imperatore dell’Impero d’Austria; un abito in stile impero di raso ricamato per Anna Mawn nel movie Maria Luisa D’Asburgo-Lorena, seconda moglie di Napoleone, e uno verde acqua di tulle in seta con ricami dorati indossato da Isabella Brownson nel ruolo di Ortensia de Beauharnais, Regina d’Olanda e buona amica di Maria Luisa.

100653059 8e37221e 56c2 4052 bfc8 74cf820f8d33 - Dagli abiti di ‘Napoleon’ alle corone di Queen Charlotte, ‘Cinecittà si Mostra’ con costumi e gioielli del cinema
L’abito di Kasia Smutniak 

Non solo costumi, c’è un focus dedicato ai gioielli dove a farla da padrone sono le corone. Da quelle indossate da Corey Mylchreest come Re Giorgio e da India Amarteifio alias Regina Carlotta in Queen Charlotte, lo spin off di Bridgerton, ideato da Shonda Rhimes, a quella imperiale realizzata per Elle Fanning nei panni di Caterina II di Russia, in The Nice scritta da Tony McNamara, passando per il copricapo ricolmo di teschi e ossa calzato da Massimo Ranieri nel ruolo di Riccardo Mancini in Riccardo va all’Inferno di Roberta Torre. Dallo stesso movie una valigetta trasparente contenente una pistola tempestata di Swarovski ideata per Sonia Bergamasco nel ruolo della Regina Madre. Tutti i pezzi sono stati realizzati da Pikkio in collaborazione con i costumisti delle produzioni tra cui Lara Frecon, Lyn Paolo, Emma Fryer, Massimo Cantini Parrini, Karen E. Weber, Maria Grazia Chiuri.

100654769 442be726 946b 4b04 8bb1 0d4607dbb3ca - Dagli abiti di ‘Napoleon’ alle corone di Queen Charlotte, ‘Cinecittà si Mostra’ con costumi e gioielli del cinema
L’abito di Margherita Purchase per ‘Magnifica presenza’ in cui si trasforma in Lea Marni (c) Salvatore Caruso – 2021 

“Questa volta abbiamo pensato di offrire un percorso tra i costumi più recenti delle produzioni italiani e internazionali con un focus sui gioielli di scena, elemento importante per la completezza dell’abbigliamento – spiega la curatrice Barbara Goretti – l’obiettivo è portare in mostra le eccellenze della sartoria italiana attraverso dei pezzi che provengono da produzioni recenti in costume e spesso realizzate negli studi di Cinecittà”. La selezione di abiti di scena di Cinecittà si Mostra 2024 è a cura di Barbara Goretti in collaborazione con A.S.C. Associazione Scenografi Arredatori e Costumisti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here