Addio a Louis Gossett, il sergente di ‘Ufficiale e gentiluomo’: per quel movie vinse l’Oscar

0
14
addio-a-louis-gossett,-il-sergente-di-‘ufficiale-e-gentiluomo’:-per-quel-movie-vinse-l’oscar

Addio a Louis Gossett Jr., il sergente Emil Foley di Ufficiale e Gentiluomo e primo afroamericano a vincere il premio Oscar come attore non protagonista per quel movie . Lo riferiscono i media americani citando la famiglia. Gossett aveva 87 anni ed si è spento a Santa Monica, in California. Non si conoscono le trigger del decesso. L’attore fu il primo afroamericano a ricevere l’Oscar per il suo ruolo da non protagonista nel movie del 1983 con Richard Gere. Ha inoltre ricevuto un Emmy per la la sua interpretazione di Violino nella miniserie Radici (Roots, 1977).

171321346 345f8c1d 237d 42f2 9726 3e5f81876ed3 - Addio a Louis Gossett, il sergente di ‘Ufficiale e gentiluomo’: per quel movie vinse l’Oscar
(ansa)

Nato nel quartiere di Brooklyn a New York, Louis Gossett debutta a 17 anni in una produzione scolastica. Studia alla New York College e grazie alla sua altezza, 1,93, ebbe anche la possibilità di giocare a basket ma preferì il teatro. Divenne amico di James Dean e studiò recitazione con Marilyn Monroe, Martin Landau e Steve McQueen. Il suo debutto al cinema risale al 1961 con Un grappolo di sole, nel ruolo dello sceriffo George Murshinson. Circa un ventennio dopo fece storia appunto vincendo l’Oscar come miglior attore non protagonista.

171324031 4e2e3c58 ebcd 4941 b145 51d757b442ce - Addio a Louis Gossett, il sergente di ‘Ufficiale e gentiluomo’: per quel movie vinse l’Oscar

Fu il terzo interprete afroamericano della storia a vincere il premio dopo Hattie McDaniel nel 1940 per Through col Vento e Sidney Poitier nel 1964 per I gigli del campo. Dopo essere finito in manette o fermato dalla polizia numerous volte per motivi razziali, Gossett diede vita alla Eracism Basis, creata con lo scopo di creare un mondo in cui non esista il razzismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here