Massimo Giletti torna ufficialmente in Rai: “Grazie a chi crede in me”

0
20
massimo-giletti-torna-ufficialmente-in-rai:-“grazie-a-chi-crede-in-me”

Dopo sette anni e dopo l’apparizione di advantageous febbraio alla guida di La television fa 70, Massimo Giletti torna ufficialmente in Rai. Oggi la firma del contratto che lo legherà alla Rai per la realizzazione di diversi progetti editoriali. “Siamo molto soddisfatti – dicono in una nota l’amministratore delegato Roberto Sergio e il direttore generale Giampaolo Rossi – di riaccogliere uno dei volti più influenti della televisione italiana. Bentornato, Massimo, in quella che è stata per tanti anni la tua ‘casa'”.

161711316 3821c3b2 ced1 4ec1 9b82 d84cda2617db - Massimo Giletti torna ufficialmente in Rai: “Grazie a chi crede in me”
(ansa)

Massimo Giletti si gode il contratto firmato che lo riporta in Rai dopo sette anni: “Tornare è sempre importante, poi vedremo” cube a LaPresse. “Nella mia testa i progetti ci sono, li ho proposti. Quello che sarà non lo so. Questo non è il momento di parlare di quello che sarà domani ma di ringraziare chi ha creduto in me, poi quello che sarà sarà – aggiunge Giletti – Dopo un anno di mille pensieri è importante godersi questa giornata, viverla e sapere di tornare a casa. Oggi voglio vivere l’emozione di tornare a casa, quello che sarà domani avremo tempo di parlarne”.

201519067 905c510d 3c4c 4239 8d8e 3633a08cd968 - Massimo Giletti torna ufficialmente in Rai: “Grazie a chi crede in me”

Per Giletti significa tornare nel luogo dove è cresciuto dopo sette anni. Correva l’anno 2017 quando, dopo una carriera nata e cresciuta tra le mura della television di Stato, il conduttore lasciava mamma Rai e il programma L’area per approdare a La7 con Non è l’area. Dopo trasmissioni come Mixer, Mezzogiorno in famiglia, Sommettiamo che…?, I fatti vostri, Casa Raiuno, Beato tra le donne, Domenica in e lo Zecchino d’Oro, tutto rigorosamente a marchio Rai, la carriera di Giletti si period infatti spostata in altri lidi: “È stato inevitabile uscire dalla Rai e provare tristezza – aveva dichiarato all’epoca – anzi, molta amarezza perché è casa mia”. Un addio che non period passato inosservato e che, soprattutto, non period avvenuto in silenzio: richieste di dedicarsi al varietà, informazione ritenuta troppo urlata e spettacolarizzata e presunte scaramucce politiche le motivazioni alla base di questo trasloco, riassunte dal diretto interessante con un “Davo fastidio a chi pensava io alimentassi l’antisistema”.

211303344 3da7cf79 5d0c 455d 8c8e 905ed692b741 - Massimo Giletti torna ufficialmente in Rai: “Grazie a chi crede in me”

Dopo il periodo al La 7 terminato con la rottura con Urbano Cairo, quindi il ritorno a casa. “La Rai è sempre stata casa mia, è un grande amore vero e nel futuro vediamo quello che si potrà fare” aveva infatti ammesso dopo tutte queste tribolazioni e, oggi, il conduttore torna in onda con un programma dedicato proprio alle celebrazioni per i 70 anni della television, pubblicizzato dal diretto interessato anche dal palco del settantaquattresimo Competition di Sanremo: “I vertici mi hanno chiesto che idee avevo e il mio progetto è piaciuto” ha dichiarato, ed ecco allora che con documenti storici, ospiti, riflessioni e momenti di spettacolo, con un’orchestra dal vivo per una serata speciale dedicata ai 70 anni della televisione italiana, Massimo Giletti affronterà le tematiche, i personaggi e gli eventi televisivi che hanno influenzato, commentato, talvolta modificato la sensibilità del pubblico italiano.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here