Le pagelle di Sanremo di Elly Schlein: la segretaria dem non rinuncia alle sue “cronache” del Pageant

0
94
le-pagelle-di-sanremo-di-elly-schlein:-la-segretaria-dem-non-rinuncia-alle-sue-“cronache”-del-pageant

Una tradizione lunga 15 anni che Elly Schlein non ha intenzione di sacrificare sull’altare del Nazareno: le ‘cronache sanremesi’ inaugurate nel 2009 dall’allora 23enne studentessa che si divideva fra le primarie di Barack Obama e gli studi in diritto costituzionale, sono diventate negli anni un appuntamento fisso per i i contatti privati del profilo Fb personale di Schlein. Una tradizione a cui non rinuncia “per coerenza” come lei stessa ammette. Ma anche e soprattutto per divertimento e amore per la musica.

A scorrere i commenti che si affastellano con l’avvicendarsi degli artisti sul palco dell’Ariston emerge la voglia di staccare dalla politica in senso stretto, ma anche la necessità di frenarsi, visto il nuovo ruolo ricoperto: “Siate più istituzionali del solito, che ci guardano”, scrive la segretaria fra un “premio Chanteclair” assegnato all’abito piumato dei Ricchi e Poveri e una dichiarazione d’amore per la serie ‘Mare Fuori’: “Mi sono cantata tutta la sigla”. E dopo i commenti, c’è il momento delle pagelle, mai troppo extreme. Un puro divertissment per lei che suona egregiamente il pianoforte e la chitarra ed è un’amante dell’indie rock statunitense, con una predilezione per le band The Nationwide e Mumford and Sons.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here