Idris, è morto il giornalista e tifoso della Juventus di ‘Quelli che il calcio’. Fazio: “Grazie per l’amicizia e l’ironia”

0
98
idris,-e-morto-il-giornalista-e-tifoso-della-juventus-di-‘quelli-che-il-calcio’.-fazio:-“grazie-per-l’amicizia-e-l’ironia”

È morto a Brescia, Idris, il personaggio televisivo e giornalista, grande tifoso della Juve. Period ricoverato in ospedale da alcune settimane. Edrissa Sanneh, questo il nome completo, originario del Gambia aveva 72 anni e viveva a Bedizzole in provincia di Brescia. Period diventato noto negli anni Novanta grazie alla trasmissione Quelli che il calcio.  Il messaggio della famiglia: “Idris Sanneh ha lasciato questa terra oggi, di venerdì, il suo giorno preferito, accompagnato dalle sue Donne e da tanto Amore. La mancanza che sentiremo è superata solo dalla straordinarietà della sua vita, dei suoi insegnamenti e del suo cuore…La sua presenza si rinnoverà ogni giorno nei cuori e nelle azioni di tutte noi… Inchallah Papà”.

Caro #Idris,
Quanti ricordi e quante risate!
Grazie per la tua amicizia e per la tua ironia. Sono stati anni bellissimi quelli che abbiamo trascorso insieme.
Mancherai tantissimo.

— Fabio Fazio (@fabfazio) August 4, 2023

Celebre come sfegatato tifoso juventino, ospite fisso di Fabio Fazio, il giornalista e volto television è arrivato in Italia nel 1972 con una borsa di studio dell’Università per Stranieri di Perugia. Trasferito a Brescia ha iniziato la carriera come deejay nelle discoteche e radio locali. “È grazie al mio tifo per la Juventus che sono diventato famoso” aveva candidamente raccontato. D’altronde è proprio la sua passione per la squadra torinese advert avergli permesso di entrare nella casa di tanti, prima di allora aveva realizzato uno sketch, Tele Vù Cumprà nell’emittente locale RTG Radio TeleGarda, in cui – accento bresciano –  rifiutava di comprare fazzoletti e accendini da un venditore bianco. 

205805215 e85d5aff 003f 4278 9aba e3599c381ae7 - Idris, è morto il giornalista e tifoso della Juventus di ‘Quelli che il calcio’. Fazio: “Grazie per l’amicizia e l’ironia”
(ansa)

Ha fatto esperienze diversissime: l’Isola dei famosi nel 2005, un paio di partecipazioni cinematografiche tra cui Tifosi di Neri Parenti, nella direzione del tg multietnico di Retebrescia e poi il ritorno da Fabio Fazio nel 2012 a Che tempo che fa, una sorta di rimpatriata con Fazio e Bartoletti.  “Voglio essere chiamato nonno Idris perché per me è un titolo nobiliare, mi fa onore!” aveva dichiarato quando una delle sue quattro figlie gli ha dato un nipotino.

Sui social i tifosi juventini lo ricordano con affetto e ironia: “Eri un gobbo vero”. Fazio lo ricorda così: “Quanti ricordi e quante risate! Grazie per la tua amicizia e per la tua ironia. Sono stati anni bellissimi quelli che abbiamo trascorso insieme. Mancherai tantissimo”. Così scrive il giornalista Marino Bartoletti: “Mi chiamava “il mio Muzungo”, che stava per “grande fratello bianco”. E la nostra period veramente fratellanza pura, fatta di amore, di ironia, di complicità, di dolcezza. Period un uomo entusiasta, intelligente, tollerante, colto, spiritoso, riconoscente. Mi voleva un bene dell’anima. E io a lui! Quando usciva dalle righe mi chiedeva di “perdonarlo”. Ed period fin troppo facile, vista la sua innocente bontà. Ma stavolta credo proprio che non ci riuscirò!”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here