Arijit Singh, il cantante indiano che su Spotify supera Rihanna, Billie Eilish e Beyoncé

0
20
arijit-singh,-il-cantante-indiano-che-su-spotify-supera-rihanna,-billie-eilish-e-beyonce

Kendrick Lamar, Lana Del Rey, la star portoricana Rauw Alejandro, Rihanna, Billie Eilish, Beyoncé, Olivia Rodrigo, Eminem, Dua Lipa e pure i Coldplay facciano posto. Su Spotify, nell’ultima settimana, il più ascoltato è lui, Arijit Singh, la più grande popstar che la musica indiana (in epoca streaming) abbia mai conosciuto.

172508896 d453ab7e 2a50 45ab 8e3c d6e8d9be4bbe - Arijit Singh, il cantante indiano che su Spotify supera Rihanna, Billie Eilish e Beyoncé

Una grande pop star

Nel corso dell’ultimo mese sono stati 38 milioni gli utenti che hanno ascoltato le sue hit sulla piattaforma di streaming. Nessuno come lui, tra i connazionali. I follower che lo seguono su Spotify sono 107,5 milioni ed è il terzo artista per numero di fan sulla piattaforma a livello globale, dietro a due pesi massimi del pop occidentale come Ed Sheeran (113,6 milioni di followers) e Taylor Swift (108,2 milioni di followers) e davanti advert Ariana Grande (96 milioni di fan), Billie Eilish (93,6 milioni di fan), Drake (87 milioni di follower) e Eminem (83 milioni di seguaci). A queste cifre occorre poi aggiungere quelle del canale YouTube ufficiale, che conta oltre 4 milioni di iscritti e 2,5 miliardi di visualizzazioni complessive.

Una carriera esplosa per caso

“Mi sono avvicinato alla musica perché la amavo, non perché volevo essere famoso. La mia carriera di cantante è esplosa per caso”, cube il 37enne artista, che in diciotto anni di carriera ha inciso qualcosa come 655 canzoni, tutte in lingua hindi e in lingua bengali (le più parlate in india) e quasi tutte destinate alle colonne sonore di movie e serie television indiane.

Gli inizi con un expertise

La carriera di Singh, nato e cresciuto in provincia (è originario di Jianganj, nel Murshidabad, nel Bengala occidentale) inizia con un expertise, o meglio, due. Nel 2005 si presentò ai provini del expertise present indiano Fame gurukul, dedicato alle promesse della musica classica indiana. Non fu un successo: venne eliminato prima della finale. Ma Singh l’anno seguente decise di partecipare a un altro expertise present, 10 ke 10 – Le Gaye dil e vinse. Il premio di un milione di rupie indiane, l’equivalente di 11 mila euro, lo investì nella costruzione di uno studio di registrazione tutto suo a Mumbai, dove cominciò a comporre jingle per pubblicità, sigle television e canzoni per il cinema, facendosi largo a Bollywood come doppiatore di movie.

172507468 b9b70030 1a20 4feb be28 77ed0d2e8880 - Arijit Singh, il cantante indiano che su Spotify supera Rihanna, Billie Eilish e Beyoncé

La svolta

Fu Pritam Chakraborty, star del cinema indiano, tra i compositori più premiati di Bollywood, advert incitare Arijit a non limitarsi a doppiare gli attori, ma a cantare anche le canzoni che componeva. La svolta arrivò nel 2013 con Tum hello ho, contenuta nella colonna sonora del movie Aashiqui 2, musical drama diretto da Mohit Suri, sequel del classico del cinema indiano degli Anni 90 Aashiqui, adattamento bollywoodiano di A star is born.

172504973 2aaf4f66 27f0 4f88 b32c 17f46489d9a1 - Arijit Singh, il cantante indiano che su Spotify supera Rihanna, Billie Eilish e Beyoncé

“A star is born”

Del movie – realizzato con un finances pari a 2,3 milioni di dollari e ne incassò ben 14 – Tum hello ho period il corrispettivo di Shallow che Girl Gaga e Bradley Cooper avrebbero inciso per il remake occidentale di A star is born: a distanza di dieci anni dall’uscita il brano conta su Spotify 240 milioni di streams e il video 400 milioni di visualizzazioni su YouTube. La canzone vinse tutto e la vita di Arijit Singh cambiò, facendolo diventare il cantante più richiesto da produttori, registi, attori.

Amore e solidarietà

Dopo il grande successo Arijit Singh ha fondato una ong chiamata Let there be gentle, attraverso la quale distribuisce cibo, medicinali, vestiti e libri ai meno fortunati. Nella sua musica, però, non c’è alcuna forma di impegno: le sue canzoni, diventate un should nelle colonne sonore dei movie romantici e musicali di Bollywood, da Channa mereya (194 milioni di streams su Spotify) a Ae dil hai mushkil (189 milioni di streams), parlano tutte d’amore.

Il sogno nel cassetto

Da quattro anni è l’artista indiano più ascoltato su Spotify. Lo scorso 27 aprile circa 20mila spettatori hanno riempito la Coca-Cola Enviornment di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, per il suo present. Advert agosto sarà in concerto nel Regno Unito per tre date, una a Manchester (l’11 agosto), una a Birmingham (16 agosto) e una alla O2 Enviornment di Londra (17 agosto). E chissà che non riesca a realizzare il suo sogno di cantare con i Coldplay che lo conoscono bene: nel 2017 Chris Martin cantò sul palco del International Citizen Pageant in India la sua Channa mereya.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here