“Siete insetti”, ecco svelata la serie ‘Il problema dei 3 corpi’, dai creatori del ‘Trono di spade’: “Gli alieni vogliono conquistarci, abbiamo messo il mondo alla prova”

0
24
“siete-insetti”,-ecco-svelata-la-serie-‘il-problema-dei-3-corpi’,-dai-creatori-del-‘trono-di-spade’:-“gli-alieni-vogliono-conquistarci,-abbiamo-messo-il-mondo-alla-prova”

A cinque anni dalla conclusione della serie dei document, quel Trono di spade che ha rivoluzionato la serialità, la coppia di showrunner americani David Benioff e D.B. Weiss presentano il loro nuovo progetto a sei mani con lo sceneggiatore e produttore cinese – americano Alexander Woo. È l’attesissimo Il problema dei 3 corpi tratto dalla saga fantascientifica del controverso autore cinese Liu Cixin. Se non siete appassionati del genere e neppure curiosi di rivedere una creazione degli autori di Sport of thrones (nonché diversi attori da Liam Cunningham a John Bradley), potreste essere incuriositi dalla campagna di advertising della piattaforma che ha fatto comparire nelle stazioni di treni e aeroporti la scritta “siete insetti”, il messaggio che – nella serie – gli alieni mandano al nostro mondo.

Per iscriversi alla publication The dreamers, dedicata al cinema e alle serie television, clicca qui

153702665 ec9a02ce 7787 4c3b b7a8 2cf335314500 - “Siete insetti”, ecco svelata la serie ‘Il problema dei 3 corpi’, dai creatori del ‘Trono di spade’: “Gli alieni vogliono conquistarci, abbiamo messo il mondo alla prova”

La trama è complessa e a rischio spoiler a ogni passo. Possiamo dire che la serie, ambientata tra Cina, Inghilterra e Stati Uniti, racconta come la fatidica decisione di una giovane donna nella Cina degli anni 60 riecheggi nello spazio e nel tempo fino advert arrivare ai giorni nostri. Ye Wenjie ha visto uccidere, vittima di un pestaggio, suo padre, un eminente fisico e ricercatore che non accettava di rinnegare i propri studi durante la Rivoluzione culturale, sotto gli occhi distaccati e gelidi di sua madre. Quello che lei deciderà di fare, in un osservatorio sperduto su una montagna, avrà ripercussioni fino ai giorni nostri, quando le leggi della natura si sgretolano inspiegabilmente davanti agli occhi di un gruppo di giovani e geniali scienziati, “i cinque di Oxford” – come vengono chiamati, anche se alcuni di loro hanno già scelto strade numerous dalla ricerca. Mentre la morte e una grave minaccia incombono su tutta l’umanità, questi amici devono unire le forze, insieme a quelle del detective Da Shi (interpretato da Benedict Wong), per affrontare un mistero probabilmente al di sopra delle loro capacità.

153715478 191322f6 0ebe 42ba be8c 6150582766e3 - “Siete insetti”, ecco svelata la serie ‘Il problema dei 3 corpi’, dai creatori del ‘Trono di spade’: “Gli alieni vogliono conquistarci, abbiamo messo il mondo alla prova”
D.B. Weiss e David Benioff 

La serie, arrivata sulla piattaforma la scorsa settimana, ha avuto per il momento un buon riscontro con il 77% di “freschezza” dai critici e il 75% dal pubblico dall’aggregatore di recensioni di Rotten Tomatoes. La sfida più grande period quella dell’adattamento, come ha confermato a Repubblica D.B. Weiss. “Ogni adattamento presenta una sfida unica. In questo progetto ce ne erano due principali: l’autore descrive cose che nessuno di noi ha mai visto prima, crea situazioni che non sono state mai raccontate sulla pagina e sicuramente mai sullo schermo. La prima sfida period trovare il modo di renderle visibili cinematograficamente e far provare al pubblico quello che prova il lettore, che noi stessi abbiamo provato leggendo questi libri affascinati. La seconda riguarda i personaggi: perché nel romanzo molti non si conoscono l’uno con l’altro, vivono nello stesso mondo, nella stessa epoca ma non sono connessi. Per fare un buon prodotto televisivo, invece, avevamo bisogno di amici, nemici, fidanzati, colleghi: avevamo bisogno che i nostri protagonisti fossero tutti collegati fra loro. Ideare come mettere insieme i tre romanzi e i loro protagonisti ci è costato molto lavoro”.

153713730 1c13300d 008d 4c36 8ad0 9bce483e8dde - “Siete insetti”, ecco svelata la serie ‘Il problema dei 3 corpi’, dai creatori del ‘Trono di spade’: “Gli alieni vogliono conquistarci, abbiamo messo il mondo alla prova”

Secondo Alexander Woo (True blood e Terror), chiamato advert affiancare i due autori del Trono per fare da ponte tra cultura occidentale e orientale, la principale differenza tra romanzi e serie è “il fatto che i protagonisti non vivono tutti nella Repubblica cinese e non parlano cinese, che è la prima cosa che salta all’occhio. Il nostro è un adattamento inglese della trilogia, per cui avevamo bisogno che la storia fosse ambientata in posti dove l’inglese fosse la prima lingua. Questo ci ha dato l’opportunità di globalizzare il forged per raccontare l’umanità che si trova advert affrontare la minaccia dell’invasione di una civiltà aliena. Ci sembrava giusto che fosse il mondo intero a rispondere”.

153657501 380143e3 a47d 4980 9cb7 312ac9e031ae - “Siete insetti”, ecco svelata la serie ‘Il problema dei 3 corpi’, dai creatori del ‘Trono di spade’: “Gli alieni vogliono conquistarci, abbiamo messo il mondo alla prova”

La serie affronta tematiche di grandissima rilevanza e attualità pur attraverso il genere o proprio grazie advert esso: l’intelligenza artificiale, la crisi climatica, le guerre e la violenza, la paura del futuro. Anche gli alieni funzionano come metafora di tutte le paure e speranze dell’umanità, un tema ricorrente nei romanzi ma che nella serie ha avuto un’accelerazione. “Noi tre ci siamo incontrati la prima volta di persona nel febbraio del 2020, nel giro pochi giorni è esplosa la pandemia – ci racconta David Benioff – dopo quel primo incontro tutto il lavoro è stato a distanza per 18 mesi. Su Zoom abbiamo discusso a lungo su come adattare la storia e siamo stati influenzati da quello che stava accadendo, chiusi in lockdown a osservare il caos e le vittime. Vedere il mondo affrontare questa crisi e la risposta internazionale, con la mancanza di cooperazione dei diversi Paesi del mondo, ci ha colpito e fatto riflettere su come reagiremmo a una crisi ancora più grave. Rispetto alla pandemia, ci ha colpito anche lo scetticismo diffuso nei confronti della scienza, ed è entrato nella serie: anche di fronte ai milioni di morti, c’period chi continuava advert alimentare le teorie della cospirazione. Abbiamo pensato che anche se ci fosse un chiaro segno di una civiltà aliena – come un occhio nel cielo – ci sarebbero persone che non ci crederebbero e penserebbero a una trovata di advertising di Jeff Bezos… La pandemia ha avuto un effetto importante sulla serie, alcuni temi erano già presenti nei libri, ma entrando in un’period più cupa sicuramente ci sono state conseguenze”.

153708065 48d1d549 0850 454a abc2 4315b8448c03 - “Siete insetti”, ecco svelata la serie ‘Il problema dei 3 corpi’, dai creatori del ‘Trono di spade’: “Gli alieni vogliono conquistarci, abbiamo messo il mondo alla prova”

I due autori Benioff e D.B. Weiss sono attesi al varco dopo l’exploit della serie dai romanzi di George R.R. Martin e le polemiche per il finale della saga che ha deluso alcuni spettatori. Chiedendogli un parallelo fra i due progetti D. B. Weiss risponde: “Sicuramente fantasy e fantascienza sono due generi molto diversi… stavo per dire che in questa serie non ci sono spade, ma in realtà ce n’è una e stavo per dire che non ci sono cavalli ma invece ce n’è uno… molto sfortunato. A parte queste eccezioni, diciamo che Il problema dei tre corpi è un ambiente privo di cavalli e spade… Sicuramente entrambe le serie sono dei racconti di genere e in comune hanno l’opportunità, per gli autori, di raccontare il mondo che viviamo, e le sfide che affrontiamo, attraverso la distanza della finzione. Mentre allo spettatore danno l’occasione di misurarsi con qualcosa di molto difficile, pressoché impossibile attraverso una storia. Per quel che ne sappiamo non c’è un’imminente invasione aliena, come non esiste un luogo chiamato Westeros, ma è più facile affrontare i propri problemi se visti in un altro posto e raccontati attraverso l’intrattenimento. Che ti appassiona, ma non ti toglie il sonno”.
E se David e Dan hanno fatto voto di non controllare più i social e non leggere le recensioni, Alexander Woo racconta che sta ricevendo tantissimi messaggi: “Pare che ci sia molta eccitazione, mi scrivono ‘tutti a scuola, al lavoro stanno vedendo la serie’. Speriamo che piaccia”. Anche perché il progetto è di una trilogia, quindi ci si aspetta nuove stagioni: “Vogliamo disperatamente portare la storia alla nice – conclude Woo – speriamo di avere presto confermata la seconda stagione e poi la terza. Il terzo libro è molto lungo per cui potrebbe anche essere diviso in due”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here