Gigliola Cinquetti a Sanremo per celebrare i 60 anni di ‘Non ho l’età’

0
11
gigliola-cinquetti-a-sanremo-per-celebrare-i-60-anni-di-‘non-ho-l’eta’

All’epoca non aveva l’età per amare ma, sedicenne, period riuscita comunque a vincere il Competition di Sanremo del 1964: sessant’anni dopo, Gigliola Cinquetti è decisamente cresciuta e, oggi settantaseienne, tornerà lì dove tutto è cominciato per festeggiare questo suo importante anniversario con Non ho l’età. E lo farà proprio nell’ultima, importante serata di questo Competition 2024: la finalissima.

“Se allora mi avessero detto che dopo sessant’anni avrei cantato di nuovo Non ho l’età – aveva dichiarato qualche tempo fa – avrei risposto ‘speriamo di no’, quasi per non lasciarmi più irretire dai meccanismi dello present. E invece ora si chiude un cerchio ed è bellissimo”.

122703762 3da86b78 b0f7 4d0f b192 ff26aa216115 - Gigliola Cinquetti a Sanremo per celebrare i 60 anni di ‘Non ho l’età’

Classe 1947, veronese, dopo anni di studi musicali partecipa e vince al Competition di Castrocaro del 1963. È nata una nuova stella che, in soli tre anni, inizierà a brillare più forte che mai: la vittoria all’Ariston del ‘64 (peraltro artista più giovane advert essersi mai aggiudicato il gradino più alto del podio) – in coppia con la collega Patricia Carli come da regolamento dell’epoca – è infatti seguita da quella all’Eurovision Track Contest dello stesso anno, prima italiana a riuscire nell’impresa. Non paga dei risultati ottenuti, nel 1966 è di nuovo la volta dell’oro a Sanremo, questa volta con Dio come ti amo assieme a Domenico Modugno. Perché “la Cinquetti”, in questi sessant’anni di carriera, si è decisamente fatta amare.

122657491 cb3355a4 2875 4d7a bbdf 319fd9b417d9 - Gigliola Cinquetti a Sanremo per celebrare i 60 anni di ‘Non ho l’età’

Ben trentatré album in studio, brani entrati nel repertorio popolare come Quel mazzolin di fiori, Sul cappello che noi portiamo, Mamma mia dammi cento lire e Alle porte del sole e la partecipazione a ben 12 Sanremo. Ma non solo musica, anche cinema con movie come Canzoni, bulli e pupe di Carlo Infascelli del 1964, Questi pazzi, pazzi italiani di Tullio Piacentini del 1965, Testa di rapa di Giancarlo Zagni del 1966, televisione con gli sceneggiati Addio giovinezza! di Antonello Falqui e Le mie prigioni di Sandro Bolchi del 1968 e la fiction Commesse. Ma Cinquetti non si è certo fermata qui, diventando anche conduttrice per programmi quali Linea verde, Portobello, l’Eurovision del 1991 e inviata per Uno mattina, e pure giornalista. Ma tra tutti questi successi, continua a essere ricordata per Non ho l’età, canzone diventata la sua croce e la sua delizia: “L’ho anche combattuta inutilmente per molto tempo, come spesso accade agli artisti che faticano a riconoscere la propria opera quando ha troppo successo – ha infatti confessato – è come se in qualche modo venisse sottratta dal pubblico che vuole interpretarla e percepirla a modo suo, è un sottile gioco psicologico”.

Riabbracciato però ora il suo vecchio successo, è pronta a riportarlo a Sanremo in un clima di festa: “Tornare al competition sessant’anni dopo? È bellissimo – le sue parole – sarà un momento di grande riconoscenza per l’affetto che il pubblico ha conservato per me lungo tutto questo tempo. Sono pronta a riprendermi tutto quello che è mio, compresa la canzone. Adesso sono orgogliosa di quella ragazzina e penso: ‘anvedi questa, period veramente forte’”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here