Mahmood torna a Sanremo e ritrova le origini: “Nel mio disco i momenti difficili dell’infanzia. Li ho superati e mi hanno reso più forte”

0
18
mahmood-torna-a-sanremo-e-ritrova-le-origini:-“nel-mio-disco-i-momenti-difficili-dell’infanzia.-li-ho-superati-e-mi-hanno-reso-piu-forte”

Il titolo del brano è in perfetto stile contemporaneo, Tuta gold, con l’italiano e l’inglese messi insieme a dare significato, perché “tuta d’oro” obiettivamente non avrebbe avuto lo stesso senso. E lui, Mahmood, con il senso delle cose, con le parole e i loro significati, ci gioca sempre. Eppure il brano che presenta a Sanremo 2024, che anticipa di qualche settimana la pubblicazione del suo nuovo album, Nei letti degli altri (anche qui un cambio di senso di una frase, “nei panni degli altri”…), che uscirà il 16 febbraio, nonostante il titolo “glamorous” è un brano serio in cui Mahmood parla di sé, del suo passato, cercando di riconnetterlo con l’oggi, attraverso immagini, fotogrammi, momenti che chi ascolta ricostruirà alla propria maniera connettendoli con i propri. Ed è così, promette, che sarà tutto il nuovo album, “che va all’essenza delle cose, esaminando nel profondo le meravigliose, a volte crudeli, dinamiche delle relazioni, assieme a tutto ciò che esse smuovono”, come si legge nelle word che lo accompagnano.

065601942 762c66ba 7b4b 4d25 8bc7 255b62c952e9 - Mahmood torna a Sanremo e ritrova le origini: “Nel mio disco i momenti difficili dell’infanzia. Li ho superati e mi hanno reso più forte”
(fotogramma)

Obiettivi alti, insomma, per un Alessandro Mahmoud che è cresciuto e cambiato e che non si accontenta, vuole raggiungere una platea più vasta e punta dritto all’Europa, con un tour che partirà advert aprile e che si concluderà con due date italiane a Milano il 17 e il 18 maggio. A Sanremo Mahmood ci arriva dopo le due vittorie del 2019 da solo e del 2022 con Blanco, proponendo non solo Tuta gold in gara, ma anche Com’è profondo il mare di Lucio Dalla nella serata dei duetti, affiancato dagli straordinari Tenores di Bitti, ambasciatori internazionali del canto a tenores sardo. Già, ma perché tornare un’altra volta a Sanremo, dopo tre partecipazioni e ben due vittorie?

065617863 fa7e1ecc 3757 421c 851b e13a9d923075 - Mahmood torna a Sanremo e ritrova le origini: “Nel mio disco i momenti difficili dell’infanzia. Li ho superati e mi hanno reso più forte”

“Perché no? Io ci tornerei sostanzialmente tutti gli anni. E quest’anno sono particolarmente felice di esserci con questo pezzo che rappresenta un po’ il cuore nel mio nuovo disco. Ci ho lavorato due anni è mezzo e non penso ci sia palcoscenico migliore per presentarlo. E’ un progetto al quale tengo moltissimo, quindi vale la pena avere la platea di Sanremo per proporlo”.

Leggendo il testo di ‘Tuta gold’ sembra che lei senta nostalgia del passato, che cerchi in qualche modo di riconnettersi con quello che period…
“Devo dire che in tutto il progetto ho cercato di tornare alle origini, anche un po’ – è vero – per ritrovarmi. Ghettolimpo period un album che aveva dei toni sperimentali, navigavo in acque per me nuove. Invece con Nei letti degli altri ho sentito la necessità di autonalizzarmi, soprattutto il lato emotivo di me stesso. E’ vero che tutto è cambiato, ma non solo per il successo ottenuto, sono maturato, è cambiato il mio modo di rapportarmi agli altri, e credo che questo lavoro ne sia testimonianza. Tuta gold parte da questo: è un modo per mettere in evidenza un filo conduttore che parte dal presente, fuori dalla tenda di un rave, e torna indietro con i ricordi di una relazione passata, ma anche di momenti difficili della mia infanzia, che ho superato e mi hanno reso più forte. Questo pezzo è come se fosse un viaggio tra il mio presente e il mio passato, non c’è un messaggio specifico, non lancio messaggi, ma parlo di me”.

065621475 c7a0cb80 d2ba 4701 b91e a662f022fbbb - Mahmood torna a Sanremo e ritrova le origini: “Nel mio disco i momenti difficili dell’infanzia. Li ho superati e mi hanno reso più forte”
ANSA (ansa)

Magari un messaggio lo lancia nella serata dei duetti con ‘Com’è profondo il mare’?
“No, non voglio sottolineare nessuna forma di differenza, non mi interessa collocarmi in un luogo diverso, musicalmente, da quello dove sono, voglio solo essere me stesso. Ho scelto Com’è profondo il mare perché è una canzone bellissima, una delle mie preferite, alla quale sono molto legato, così come sono legato a Lucio Dalla, del quale sono sempre stato un fan. Anche in questo caso è una scelta molto legata a me, alla mia vita e al mio passato, non solo perché parla del mare, ma anche per come la proporrò a Sanremo. Io sono profondamente legato alla Sardegna, a Orosei, è uno dei posti dove sono cresciuto, e portare i Tenores di Bitti sul palco è fonte di orgoglio immenso. Sono convinto della mia scelta e le show lo hanno confermato: mi hanno emozionato, hanno voci incredibili, un’intonazione naturale e un orecchio assoluto impressionante. Sarà una serata bellissima”.

065624264 fd8159fc c21a 430f 9102 c211e438e3a8 - Mahmood torna a Sanremo e ritrova le origini: “Nel mio disco i momenti difficili dell’infanzia. Li ho superati e mi hanno reso più forte”

Il nuovo disco, ‘Nei letti degli altri’ uscirà il 16 febbraio, in un mercato che è sempre più affollato…
“Il mercato sarà sempre più affollato e non ci sarà niente da fare. Quindi me ne vado a Sanremo e me ne sbatto di tutto e tutti, faccio le mie cose al meglio, con il massimo della convinzione e nessun altro ragionamento. Poi partirò per il tour europeo, avrò nei prossimi mesi un grande e entusiasmante carico di lavoro. Sono molto felice, insomma, il disco rappresenta bene quello che sono oggi, quello che sono diventato, credo sia il disco emotivamente e musicalmente, come racconto, più maturo di quelli che ho fatto. Non potrei chiedere di più”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here