Sandra Milo, la donna che stregò Fellini: “Federico, il mio amore assoluto”

0
34
sandra-milo,-la-donna-che-strego-fellini:-“federico,-il-mio-amore-assoluto”

Quando parlava di lui, le si affievoliva ancora la voce per l’emozione. “Period l’amore assoluto della mia vita, il nostro è stato un rapporto immenso e puro”, sospirava.

095247691 ce322652 1787 4082 b3de 01569842c83e - Sandra Milo, la donna che stregò Fellini: “Federico, il mio amore assoluto”

Per Sandra Milo, scomparsa oggi a 90 anni, il rapporto con Federico Fellini è stato dei legami più forti, una grande passione fisica, ma anche un legame spirituale. Che l’attrice aveva continuato a celebrare nei decenni, fino a scrivere un libro Caro Federico, in cui raccontava – period il 1982 – la storia tra Fellini e un’attrice che aveva chiari riferimento autobiografici. Dal libro anni dopo ne aveva tratto una commedia, rimasta nel cassetto e poi trasformata in uno spettacolo teatrale.

130121616 ae9cb0cc a4fc 49fe a385 2008dd3d5e04 - Sandra Milo, la donna che stregò Fellini: “Federico, il mio amore assoluto”

Per lei fu amore a prima vista, quando Ennio Flaiano li presentò, erano a Fregene e lui l’aveva conquistata con il suo sorriso childish. Sandra Milo e il marito frequentano la coppia Fellini- Masina. Lei per l’anniversario di matrimonio regala loro un albero da piantare nella casa di Fregene. Lui la chiamava ‘Sandrocchia’ ma l’attrazione tra loro period fortissima. Il rapporto clandestino period iniziato durante le riprese di Otto e 1/2 ed period durato 17 anni. Due i movie insieme, e Giulietta degli spiriti.

095247691 ce322652 1787 4082 b3de 01569842c83e - Sandra Milo, la donna che stregò Fellini: “Federico, il mio amore assoluto”

“Federico – raccontava a Repubblica l’attrice scomparsa – period il genio assoluto che seduceva tutti per come parlava, aveva una luce dentro che illuminava. La sua dolcezza e la durezza, l’amore per rappresentare quel che lui sentiva, per raccontare la gente. Col tempo ho capito che non è vero che period indifferente agli altri. In realtà period un uomo che amava gli esseri umani, si capisce da come li metteva in scena, per la tenerezza che ha sempre avuto verso le debolezze e i difetti. Period fantastico”.

181247879 b3afeece bec0 4485 85fe f90edaa7687a - Sandra Milo, la donna che stregò Fellini: “Federico, il mio amore assoluto”

Esilarante racconto del suo arrivo sul set di 8 e 1/2: “Fellini faceva i provini in tutto il mondo, cercava il personaggio di Carla, che voleva incarnasse l’amante tipica o un sogno degli italiani. Io avevo rinunciato al cinema dopo aver fatto un movie che period stato accolto male dalla critica. Mi chiamò e rifiutai. Venne in casa con la troupe , e la cameriera mi venne a svegliare. In salotto mi infilano una redingote, mi fanno il provino”, Fellini le chiede se ha una chitarra, lei risponde che ha una gatta di peluche. La prende e se la mette sotto il braccio. Il provino è una conversazione, la troupe sparisce e dopo pochi giorni si scopre che l’hanno scelta. Nel primo giorno di riprese, l’incontro e la nascita dell’amicizia con Marcello Mastroianni che l’accoglie come se quella fosse la sua famiglia.

110323982 ebe69518 be25 486c 93b0 54e836321582 - Sandra Milo, la donna che stregò Fellini: “Federico, il mio amore assoluto”

Sul set “Federico period un regista che sapeva incantare e incantarmi. Coglievo al volo le sue indicazioni, sapeva dirigere con grande facilità. Riusciva a tirare fuori la parte migliore di ciascuno, talenti che nemmeno si sapeva di possedere. Tutti volevano lavorare con lui”.

120108359 616995f1 03fd 40fb ba34 61b9b3853f5c - Sandra Milo, la donna che stregò Fellini: “Federico, il mio amore assoluto”

Il ruolo in 8 e 1/2 l’aveva resa per sempre Carla, l’amante degli italiani. E al ruolo di amante l’aveva relegata anche nella vita reale: diciassette anni di rapporto non avevano mai dormito insieme – raccontava Milo. Restavano la passione e la stima professionale. Non è un mistero che Fellini l’avrebbe voluta nel 1973 per impersonare la Gradisca, ma l’attrice dovette rinunciare perché impegnata in una battaglia per l’affidamento dei figli con l’ex marito.

Ci aveva confidato, Sandra Milo, il momento più struggente che conservava nel cuore period all’insegna della passione. “Ci siamo divertiti molto insieme, ma la cosa più emozionante che io ricordi è quando ci incontravamo. Aveva il suo appartamento al secondo piano in through Sistina, io non riuscivo mai a prendere l’ascensore perché avevo una story agitazione… E dovevo fare le scale di corsa e arrivavo su, e la porta period aperta e lui period dietro la porta e ci abbracciavamo, e a tutti e due tremavano le ginocchia, un’emozione pazzesca, da svenire, un reggersi l’una all’altro. E’ stato il più grande, rappresenta qualunque forma di bellezza che possa esistere sulla terra e oltre. Questo il ricordo più bello che ho di lui”. Del resto al loro primo bacio, consumato in un camerino a Cinecittà, lei period svenuta per l’emozione e lui l’aveva presa in giro, chiamandola “bambocciona”.

Negli anni Sandra Milo ha detto di sentire Fellini vicino a sé soprattutto, nei momenti di tristezza e di dormire con la sua foto. Se lei lo aveva amato subito, per lui period stata a lungo solo una attrazione fisica. Finché – ricordava l’attrice, mi disse che period pronto a lasciare Giulietta Masina per passare la vita con me. Ma lei non accettò per paura di “sciupare un amore così idealizzato nelle pieghe della quotidianità”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here