Peppi Nocera: “‘La badante’ sono io”, ma la rivelazione viene trasformata in un popping out

0
28
peppi-nocera:-“‘la-badante’-sono-io”,-ma-la-rivelazione-viene-trasformata-in-un-popping-out

L’autore televisivo Peppi Nocera si è ritrovato al centro di una tempesta di insulti sui social media a causa di un equivoco legato a un popping out. Nonostante la sua fama nel mondo dello spettacolo, da Non è la Rai advert Amici, da X Issue a L’Isola dei Famosi, Nocera si trova coinvolto in un nuovo scandalo mediatico con i leoni da tastiera on-line.

Uno pseudonimo da palco

Nocera, noto per i suoi successi televisivi, ha anche un lato meno conosciuto dedicato alla musica. Dopo aver abbandonato il suo primo amore per la televisione, si è dedicato occasionalmente alla scrittura musicale per altri artisti, tornando poi sulla scena musicale con lo pseudonimo La Badante. Nonostante ciò, ha mantenuto un certo grado di anonimato fino a quando ha deciso di rivelare la sua identità dietro La Badante in occasione del lancio del suo ultimo EP, Tipi Trasparenti.

Il popping out prima della tempesta

Nocera determine di fare un ‘popping out’ sulla sua identità artistica attraverso un’intervista a Homosexual.it, rivelando che La Badante è lui. Tuttavia, l’annuncio prende una piega inaspettata quando i media interpretano erroneamente la dichiarazione, titolando con Peppi Nocera, autore televisivo, fa popping out e attribuendogli una dichiarazione mai fatta, “io sono homosexual”. Ciò ha scatenato una valanga di commenti feroci e insulti sui social media.

La ricerca di clickbait

“Dopo sette anni ho pensato chi se ne frega, non è che puntassi advert una carriera discografica, al most important stream. Quindi ho pensato che period il momento di rivelare che dietro La Badante c’ero io e ho dato un’intervista a Homosexual.it, questo period il popping out, non il fatto che fossi homosexual, su cui io peraltro non mai fatto alcun mistero“. Un’omosessualità implicita, mai nascosta. Nocera è preoccupato dall’uso sensazionalistico dei titoli, dalla ricerca di clickbait, notando come la situazione rientri in un pattern più ampio di scandali mediatici, come quelli legati a personaggi come Chiara Ferragni e Selvaggia Lucarelli.

L’Impatto delle ‘shit storm’ on-line

Nocera ha parlato anche delle tempeste di insulti on-line, evidenziando il rischio di provocare tragedie per coloro che potrebbero essere meno resilienti. Analizza il fenomeno delle ‘shit storm’ alla luce degli ultimi casi mediatici, suggerendo che stampa e television possano sfruttare queste situazioni per riconquistare terreno perduto a favore dei social media.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here