L’annuncio di Claudio Baglioni: “Altri mille giorni e terminerò la mia attività nel 2026”

0
29
l’annuncio-di-claudio-baglioni:-“altri-mille-giorni-e-terminero-la-mia-attivita-nel-2026”

Dopo aver tagliato il traguardo dei 60 anni di carriera, Claudio Baglioni ha annunciato che terminerà la sua carriera entro il 2026. “Ho deciso di concedermi il giro d’onore e chiudere questa bellissima storia anche umana con tutte le curve in alto e in basso che mi ha concesso”, ha detto il cantautore nel corso di un incontro con la stampa al Discussion board di Assago in occasione del tour aTuttocuore.

Altri 1000 giorni

“La vita è adesso”, ha sottolineato citando il titolo del suo primo album. “Mi ricordo ciò che diceva mio padre – ha aggiunto – dal ring si scende quando si è vincenti. Chiamo il mio giro d’onore, vorrei cantare e suonare per 1000 giorni ancora e concedermi quello che fanno gli sportivi”.

174151543 41c3a96e 5918 439a ab5c 79cceddbf2cc - L’annuncio di Claudio Baglioni: “Altri mille giorni e terminerò la mia attività nel 2026”
(ansa)

Nice attività nel 2026

L’artista, che il prossimo 16 maggio compirà 73 anni, ha poi spiegato che la sua “attività terminerà entro il 2026, facendo una serie di progetti e mettendoli in atto, ma saranno tutti ultimi giri”. Gli anglosassoni “lo chiamano anche giro della vittoria e io sento di dovere tanto alle persone che mi hanno accompagnato e mi piacerebbe godermi questo giro”.

Il debutto nel 1964

“Questa storia dura da un bel po’ di anni – ha raccontato ancora Baglioni – Nel 1964, non ancora 13enne, ho salito i primi gradini di un palco per un piccolo pageant di voci nuove a Centocelle (il quartiere di Roma dove viveva, e cantò il brano di Paul Anka Ogni volta ndr) . E da allora sono passati 60 anni”. Quest’anno, ha ricordato, “festeggio i 55 anni di carriera, il mio primo disco è del 1969 ma la mia vita musicale compie 60 anni ed è stata ogni volta una forma di gara, un’impresa. E io ne ho fatte tante. Alla tremendous è diventata la mia vita stessa”.

174147847 9f222ea8 4c32 48cc 8684 c67336e3f4ce - L’annuncio di Claudio Baglioni: “Altri mille giorni e terminerò la mia attività nel 2026”

“Non scriverò più canzoni”

“Non credo che scriverò più canzoni ma qualcosa d’altro – ha aggiunto – Non perché ritengo la forma canzone superata ma perché é difficilissimo”. Il cantautore ha rivelato di avere “tantissimi appunti che non ho nemmeno il coraggio di ascoltare. Tanti brani incompiuti. Ho scritto 365 canzoni, circa, inedite: non credo scriverò più canzoni, magari scriverò qualcos’altro”. Poi, alla domanda se ha intenzione di fare un disco in questi 1.000 giorni l’artista ha risposto: “Sì, sicuramente sì”.

‘Tutti su!’ con Claudio Baglioni, il movie evento arriva in sala. L’intervista

gif;base64,R0lGODlhAQABAAAAACH5BAEKAAEALAAAAAABAAEAAAICTAEAOw== - L’annuncio di Claudio Baglioni: “Altri mille giorni e terminerò la mia attività nel 2026”

“Non voglio diventare una macchietta”

“Temo il giorno della delusione, in cui si diventa un po’ macchiette, con le fotografie da restaurare, per non violare questa immagine da semidio, e non c’è niente di presuntuoso in quello che dico”, ha detto ancora Baglioni. “Non voglio arrivare a quello e ho bisogno di mettere in una cornice le cose che farò. È anche un organizzare un ultimo giro, un’ultima corsa. L’impresa – ha concluso – questa volta è più studiata”.

Sony annuncia l’acquisto dell’intero catalogo

In contemporanea con l’annuncio del cantautore, è arrivato quello di Sony Music, di aver acquisito l’intero catalogo di Claudio Baglioni. “È per noi motivo di grande orgoglio e di grande responsabilità gestire e promuovere oggi e in futuro l’intera discografia di uno degli artisti più importanti per la musica e la cultura italiana degli ultimi 60 anni. Siamo onorati di poterlo fare e metteremo il massimo impegno per dare il giusto risalto e importanza alla sua musica per tutti coloro che lo conoscono e lo amano e soprattutto per le nuove generazioni”.

Con queste parole il presidente e Ceo Sony Music Leisure Andrea Rosi, la casa discografica annuncia la firma dell’accordo di acquisto del catalogo di Baglioni, in precedenza in licenza. Si tratta del repertorio pubblicato dall’Artista dal 2004. In questo modo si chiude un cerchio dato che, grazie a questo settlement, la main diventa proprietaria dell’intera discografia del cantautore romano.

Il tour

Dopo il debutto nelle arene indoor del 18 gennaio alla Vitrifrigo Area di Pesaro, il toru dunque prosegue con gli appuntamenti al Discussion board di Milano (20, 21 e 22 gennaio e 5 e 6 febbraio), all’InAlpi Area di Torino (25, 26 e 27 gennaio), all’Area Spettacoli Fiera di Padova (29 e 30 gennaio), all’Unipol Area di Bologna (2 e 3 febbraio), al Nelson Mandela Discussion board di Firenze (8, 9 e 10 febbraio), al Pala Sele di Eboli (13, 14 e 15 febbraio), al Modigliani Discussion board di Livorno (17 febbraio) e al Palazzo dello Sport di Roma (22, 23, 24, 25 e 26 febbraio).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here