Disabili ai concerti, la ministra Locatelli risponde all’appello di Silvia Stoyanova: “Tavolo di lavoro per garantire a tutti il diritto a divertirsi”

0
101
disabili-ai-concerti,-la-ministra-locatelli-risponde-all’appello-di-silvia-stoyanova:-“tavolo-di-lavoro-per-garantire-a-tutti-il-diritto-a-divertirsi”

«Assistere a un concerto, vedere uno spettacolo e divertirsi sono un diritto di tutti. A settembre istituirò, presso il ministero della Disabilità, un tavolo di lavoro per un confronto serio e approfondito con tutti i principali soggetti coinvolti e interessati al tema». La protesta di Silvia Stoyanova, la 35enne disabile rimasta fuori dal concerto di Taylor Swift che si terrà a San Siro nel luglio 2024, arriva fino a Palazzo Chigi. La ministra per le Disabilità Alessandra Locatelli su Fb ha annunciato che a settembre prenderà in mano il tema dell’accessibilità ai concerti per le persone diversamente abili. Silvia Stoyanova la scorsa settimana aveva lanciato su Change.org, una petizione che ha superato le 35 mila adesioni, per chiedere che le persone con disabilità come lei, che è in sedia a rotelle, non siano discriminate, a causa dei numeri irrisori di posti riservati per gli spettacoli. Il suo desiderio period partecipare al concerto della cantautrice statunitense, ma di posti per le persone con handicap non ce ne sono abbastanza: solo 110 a fronte di una festa che vedrà accorrere 60 mila partecipanti. Il suo video su TikTok ha fatto il giro del internet, scatenando reazioni delle istituzioni e proteste. Silvia è decisa a lanciare il suo videomessaggio anche con un cartellone pubblicitario da proiettare a Occasions Sq. per raggiungere anche lo employees di Taylor Swift. «Io a quel concerto ci sarò», continua a ribadire.

L’appello di Silvia Stoyanova: “Pochi posti al concerto di Taylor Swift a San Siro, noi disabili discriminati”

gif;base64,R0lGODlhAQABAAAAACH5BAEKAAEALAAAAAABAAEAAAICTAEAOw== - Disabili ai concerti, la ministra Locatelli risponde all’appello di Silvia Stoyanova: “Tavolo di lavoro per garantire a tutti il diritto a divertirsi”

La questione sarà affrontata anche dal Consiglio comunale di Milano, dove, con la ripresa dei lavori dopo la pausa estiva, in una delle prime sedute, sarà discusso un ordine del giorno proposto dal Pd, con firmatari i dem Alessandro Giungi e Angelica Vasile, per chiedere alla giunta un progetto di ampliamento dei posti per persone disabili allo stadio di San Siro.

Ma ora a prendere in mano la questione potrebbe essere lo stesso governo. «Per migliorare l’accessibilità e non solo — prosegue a spiegare la ministra Locatelli sui social — serve garantire la piena fruizione e partecipazione di tutti agli eventi musicali e ricreativi, alla vita. Sono convinta che possiamo fare di più e meglio per garantire il diritto di tutti a trascorrere il proprio tempo ricreativo in libertà e autonomia e anche perché ciascuno possa vivere meglio e coltivare le proprie passioni!».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here