‘Jesus Christ Celebrity’, un miracolo rock che dura da 50 anni

0
84
‘jesus-christ-celebrity’,-un-miracolo-rock-che-dura-da-50-anni

“Gesù! hai cominciato a credere quello che dicono di te, tu realmente credi di essere davvero Dio e tutto il bene che hai fatto sarà presto spazzato by way of. Hai cominciato a essere più importante delle cose che dici”. Con le parole di Giuda, si apriva Jesus Christ Celebrity, forse la più famosa “opera rock” mai rappresentata. Il musical diretto da Norman Jewison debuttava il 15 agosto del 1973. E dopo 50 anni, riesce ancora a reggere l’urto del tempo.

Dal disco al movie (passando per Broadway)

Period la primavera del 1969 quando un ventenne inglese di belle speranze, Andrew Lloyd Webber compose la canzone Celebrity, a scrivere il testo un altro ragazzo inglese, il suo amico 23enne Tim Rice, mentre erano nella villa sul mare della zia alla Mortola, vicino a Ventimiglia.

Webnotte, “I miei 40 anni da Gesù”: Ted Neeley intona “Gethsemane”

gif;base64,R0lGODlhAQABAAAAACH5BAEKAAEALAAAAAABAAEAAAICTAEAOw== - ‘Jesus Christ Celebrity’, un miracolo rock che dura da 50 anni

A novembre dello stesso anno, il singolo usciva in Inghilterra, ma praticamente non fu notato. Il mese dopo, il successo arrivò dagli Stati Uniti. È da qui che nasce nel 1970 Jesus Christ Celebrity – Rock Opera, un doppio album, che poi divenne una piece teatrale e infine un movie entrato nella leggenda che, fra rock e Vangelo, narra gli ultimi sette giorni di vita di Gesù raccontati dal punto di vista di Giuda, messi in scena da un gruppo di hippy, animati da tutta la loro giovanile sfrontatezza e dalla forza dell’utopia degli anni 60. Tutto sotto forma di musical e – caso praticamente unico – interamente cantato, senza nessun dialogo parlato.

100706346 e5b42f21 c885 4411 b48e 35ddd457d9ba - ‘Jesus Christ Celebrity’, un miracolo rock che dura da 50 anni

Una locandina del movie ‘Jesus Christ Celebrity’

 

Gesù, Giuda e Maria Maddalena

Il movie è dominato da tre determine: ovviamente in primo piano c’è Gesù Cristo, che sembra una rockstar ormai in declino e abbandonata dai suoi stessi seguaci. Ma quello che fu realmente rivoluzionario è stato il ruolo di rilievo assegnato a Maria Maddalena, attraente e ambigua e, ancora di più, a Giuda, il traditore per eccellenza, rappresentato in realtà come una vittima, costretto suo malgrado a portare fino in fondo il tradimento del suo maestro. Un atto che lo schiaccia a tal punto, da portarlo al suicidio gridando: “Tu mi hai assassinato!!…”

Webnotte, i tormenti di Maria Maddalena: “I Do not Know How To Love Him”

gif;base64,R0lGODlhAQABAAAAACH5BAEKAAEALAAAAAABAAEAAAICTAEAOw== - ‘Jesus Christ Celebrity’, un miracolo rock che dura da 50 anni

L’inizio delle riprese

Norman Jewison iniziò a girare in Israele il movie, per cui erano stati stanziati ben 3,6 milioni di dollari. Webber e Rice volarono in Terra Santa, ma quando si resero conto che il regista non prendeva in nessuna considerazione il loro punto di vista, persero interesse al movie. Jewison stava collaborando con lo scrittore e sceneggiatore Melvyn Bragg, che tra l’altro aveva lavorato ai movie di tema epico diretti da Cecil B. De Mille.

Indimenticabile “Celebrity”: il musical rivive sul palco di Webnotte

gif;base64,R0lGODlhAQABAAAAACH5BAEKAAEALAAAAAABAAEAAAICTAEAOw== - ‘Jesus Christ Celebrity’, un miracolo rock che dura da 50 anni

Nel movie il ruolo di Gesù venne affidato a Ted Neeley, classe 1943, che inizialmente si period presentato per il provino nel ruolo di Giuda, parte che poi venne affidata a Carl Anderson, scomparso nel 2004 a 59 anni, che period stato uno strepitoso interprete di Giuda nel tour d’esordio del musical, e che conferma le sue doti espressive: una per tutte, la scena in cui corre nel deserto inseguito dai carri armati e dagli aerei da guerra (forniti dall’esercito israeliano), cantando Damned forever. La colonna sonora fu affidata advert Andrè Previn. Completava il “terzetto”, nel movie, Yvonne Elliman, nel ruolo di Maria Maddalena.

“Jesus Christ Celebrity”: 40 anni fa usciva il movie

gif;base64,R0lGODlhAQABAAAAACH5BAEKAAEALAAAAAABAAEAAAICTAEAOw== - ‘Jesus Christ Celebrity’, un miracolo rock che dura da 50 anni

Il disco

L’album fu realizzato in maniera sontuosa: un’orchestra sinfonica di 85 persone, 6 musicisti rock, 3 cori. La parte di Gesù venne interpretata da Ian Gillan, chief del gruppo arduous rock inglese dei Deep Purple, accompagnato da altri cantanti rock, Murray Head nei panni di Giuda, Yvonne Elliman della Maddalena e l’attore Barry Dennen che interpretò Pilato sia nel disco che nel movie.

100708216 90fa484c f9a2 4aeb 8d7f c782732da42e - ‘Jesus Christ Celebrity’, un miracolo rock che dura da 50 anni

Una locandina del movie ‘Jesus Christ Celebrity’

 

La missione di Giuda

I testi di Rice scavavano nell’animo di Gesù uomo, confuso e a volte spaventato dalla sua missione e fanno di Giuda una figura tragica, un predestinato da Dio alla dannazione eterna. Il tutto accompagnato da una musica che mescola rock, soul, funk e pop sino alla psichedelia nella sofferta preghiera di Cristo nel Getsemani.

Jesus Christ Celebrity, Ted Neeley è ancora in scena

gif;base64,R0lGODlhAQABAAAAACH5BAEKAAEALAAAAAABAAEAAAICTAEAOw== - ‘Jesus Christ Celebrity’, un miracolo rock che dura da 50 anni

Critiche e successo

La Bbc bollò l’album come “sacrilego” e lo bandì dalle sue trasmissioni, ma il successo arrivò comunque. Jesus Christ Celebrity fu l’album più venduto negli Stati Uniti nel ’71, e fino advert oggi ha venduto 7 milioni di copie nel mondo.

Lo spettacolo teatrale

La prima assoluta di uno dei più grandi successi di tutti i tempi fu illegale: period il 25 marzo 1971, a Gettysburg, in Pennsylvania, in un piccolo school privato luterano andò in scena la prima rappresentazione. Period uno spettacolo estremamente basico, gestito da studenti. Una ordinanza del tribunale locale, però, fermò tutto per motivi di copyright. Ma la compagnia decise di fare ugualmente lo spettacolo evitando pubblicità, ma il tam tam period partito: gli spettatori furono oltre 1200 spettatori. Un successo.

Jesus Christ Celebrity, il musical della rivoluzione

gif;base64,R0lGODlhAQABAAAAACH5BAEKAAEALAAAAAABAAEAAAICTAEAOw== - ‘Jesus Christ Celebrity’, un miracolo rock che dura da 50 anni

La vera prima

Il 15 maggio 1971 ci fu la prima assoluta (legale) in concerto con Yvonne Elliman, Anita Morris, Ben Vereen e Bob Bingham a Kansas Metropolis (Missouri). Nel luglio 1971, sotto forma di concerto, fu la volta del Civic Enviornment di Pittsburgh con Carl Anderson e Elliman davanti a 13mila persone. Il 12 ottobre 1971, il debutto con Vereen e Bingham a Broadway, dove rimase in scena per 18 mesi con 720 repliche. La regia period di Tom O’Horgan, morto nel 2009 e firma di un altro musical pietra miliare come Hair (1967), portato poi al cinema dal regista Milos Forman: nel solid figuravano lo stesso Ian Gillan e Ted Neely (il futuro protagonista del movie) nelle repliche, oltre a Carl Anderson.

Un’opera senza tempo

A Londra il musical debuttò nel 1972 per rimanervi 8 anni con 3.358 rappresentazioni. Ancora oggi è in scena in decine di Paesi del mondo, con un particolare successo in Italia per l’opera firmata da Massimo Romeo Piparo: in scena da 26 anni, ha superato le 2000 rappresentazioni arruolando dal 2014 lo stesso Ted Neeley, oggi 79enne.

Webnotte, Ted Neeley: “Il mio Gesù? Piace perché arriva a tutti”

gif;base64,R0lGODlhAQABAAAAACH5BAEKAAEALAAAAAABAAEAAAICTAEAOw== - ‘Jesus Christ Celebrity’, un miracolo rock che dura da 50 anni

Attacchi e successo del movie

Prima di uscire, il movie fu sottoposto al vaglio dell’Osservatore Romano e sarebbe addirittura stato presentato, privatamente a Paolo VI. Secondo Ted Neeley, il Papa espresse il suo apprezzamento al regista definendo la famosa canzone di Maria Maddalena I do not know the right way to love him “di una bellezza ispirata”. Ma, all’epoca, l’Osservatore Romano smentì che la proiezione fosse avvenuta.

Il New York Instances riferì che “quando la produzione aprì i battenti nell’ottobre del 1971, venne criticata non solo da alcuni ebrei come antisemita, ma anche da alcuni cattolici e protestanti come blasfema. Inoltre, alcuni giorni prima della proiezione del movie nelle sale, il Jewish council for public affairs definì il movie “insidioso” nel riproporre “l’antica falsità del vedere gli ebrei in toto come corresponsabili della morte di Gesù”.

“Jesus Christ Celebrity”, Ted Neeley, l’attore-cantante che interpreta Gesù Cristo, in “Gethsemane (I Solely Need To Say)”

gif;base64,R0lGODlhAQABAAAAACH5BAEKAAEALAAAAAABAAEAAAICTAEAOw== - ‘Jesus Christ Celebrity’, un miracolo rock che dura da 50 anni

Critiche per il finale

Altre critiche al musical e al movie arrivarono per la scelta di concludere con Gesù che muore sulla croce. “Siamo stati criticati per aver omesso la Resurrezione – disse Tim Rice – ma non faceva parte della nostra storia perché, a quel punto, Giuda period morto. E la sua storia period finita”.

E così come period accaduto per il disco e per il musical, anche il movie fu un successo con 24,5 milioni di dollari di incassi, a fronte di un finances – come detto – di 3,5 milioni di dollari. Il movie ebbe una nomination all’Oscar come migliore colonna sonora adattata per il cinema e vinse il David di Donatello come miglior movie straniero e un premio Bafta. 

Ma quello che rimane è averci consegnato la visione di un uomo sofferente e impaurito che urla: “Perché ho tanta paura di finire ciò che ho cominciato? Ciò che hai cominciato Tu, non io, Dio, la tua volontà è dura ma sei tu che comandi il gioco, berrò il tuo amaro calice, inchiodami alla tua croce e spezzami, battimi, fammi sanguinare, uccidimi adesso prima che io cambi thought…”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here