Ron, compleanno sul palco nel segno di Lucio Dalla

0
25
ron,-compleanno-sul-palco-nel-segno-di-lucio-dalla

Compleanno in tour per Ron, che stasera 13 agosto festeggia i suoi 70 anni a Massa (provincia di Massa-Carrara), alle 21.30 in piazza Aranci con Omaggio a Lucio Dalla-4 marzo 1943, un concerto che ripercorre musicalmente la lunga collaborazione tra Rosalino Cellamare (questo il vero nome del cantautore) e Lucio Dalla, regalando al pubblico i più grandi successi dei due artisti.

100620625 d3610df4 a005 472c b462 63e070ded662 - Ron, compleanno sul palco nel segno di Lucio Dalla

Ron

 

Un tour importante con molti significati: oltre al compleanno, l’artista lombardo (è nato a Dorno, in provincia di Pavia), festeggia anche i 50 anni dalla pubblicazione del suo primo album Il bosco degli amanti. Ed è anche un momento dedicato al ricordo della sua grande amicizia e collaborazione con Lucio Dalla. E il concerto di stasera ha infatti una scaletta che ripercorre la lunga collaborazione tra i due artisti da Futura a Piazza Grande accompagnato dalla Ensemble Symphony Orchestra diretta da Giacomo Loprieno.

La scaletta

Nella scaletta anche classici intramontabili e celebri hit che l’artista ha scritto per molti colleghi: da Joe Temerario a Vorrei incontrarti fra cent’anni, con cui Ron ha vinto il Competition di Sanremo, da Anima a E l’Italia che va, da Chissà se lo sai, fino alla celeberrima Una città per cantare (cowl del brano The Highway del 1977 di Jackson Browne, a sua volta cowl del brano del 1972 Danny O’ Keefe. In italiano il brano venne tradotto da Lucio Dalla).

Credo che la musica sia in grado di far rinascere veramente le persone

Passando per Non abbiam bisogno di parole, Al centro della musica, Attenti al lupo, Cosa sarà e naturalmente le canzoni di Ron più recenti Più di quanto ti ho amato e Sono un figlio, che faranno parte del nuovo album di inediti che arriverà in autunno. Per il cantautore sarà il 27esimo disco, altra tappa importante di una by way of interamente dedicata alla musica.

Ron a Firenze per ‘Arcobaleno property’ canta ‘Anima’ in conferenza stampa

gif;base64,R0lGODlhAQABAAAAACH5BAEKAAEALAAAAAABAAEAAAICTAEAOw== - Ron, compleanno sul palco nel segno di Lucio Dalla

Gli inizi

Rosalino Cellamare inizia prestissimo advert interessarsi alla musica, grazie al fratello maggiore Italo, pianista che in seguito suonerà anche in alcuni suoi dischi, advert esempio nell’album Dal nostro livello. La sua insegnante di canto lo iscrive a diversi concorsi canori. In uno di questi canta 24 mila baci di Adriano Celentano e viene notato da un talent-scout della Rca. Il passo successivo è Roma, ma poiché è minorenne, arriva accompagnato dal padre.

Ricordo ‘Attenti al lupo’; non la volevo fare, non la vedevo adatta a me, e la prese Lucio: vendette 1mln e mezzo di dischi. Tornavo dal giardino di mia nonna, e quando mi allontanavo vedevo le finestrelle piccole, così, semplicemente, scrissi quella canzone. Credo che non avrei avuto un risultato soddisfacente cantandola, e non mi sono mai pentito di non averlo fatto.

L’incontro con Dalla

Nella capitale firma un contratto con la It del mitico Vincenzo Micocci (chi ricorda “Vincenzo io ti ammazzerò” di Alberto Fortis?). La sua etichetta, che vede tra i debuttanti, tra gli altri, Francesco De Gregori, Rino Gaetano e Antonello Venditti è distribuita dalla RCA. In quell’occasione, negli studi della casa discografica, Ron conosce Renato Zero e un altro artista che gli cambierà la vita: Lucio Dalla

[[(FckEditorEmbeddedHtmlLayoutElement) Ron]]

Il primo Sanremo

Il debutto è al Competition di Sanremo del 1970, all’età di sedici anni, in coppia con Nada con il brano Pa’ diglielo a ma’: avrebbe dovuto presentare Occhi di Ragazza in coppia con Sandie Shaw, ma la canzone venne ritenuta “non idonea” dalla commissione del Competition. Il brano viene inciso poco dopo da Gianni Morandi ed è un grande successo.

Io, sono un uomo, tutti mi chiamano ‘Joe Temerario’ | faccio mille acrobazie con il mio aeroplano / e diecimila volte ho già toccato il cielo (da ‘Joe Temerario’)

L’inizio di una amicizia (e collaborazione)

L’anno successivo inizia il suo lungo sodalizio artistico con Lucio Dalla, che firma la celebre Il gigante e la bambina, un brano che tratta della violenza sui minori, su cui si abbatte la censura: “viso di creatura” viene messo al posto di “petto di creatura” e “il gigante adesso è in piedi con la sua spada d’amore e piangendo taglia il fiore prima che sia calpestato” diventa “ma nessuno può svegliarla dal suo sonno tanto lieve il gigante è una montagna la bambina adesso è neve”. La canzone ha successo.

Il Gigante e la bambina, che period la storia di uno stupro. Ci faceva arrabbiare che tagliassero frasi bellissime, ma oggi succede, invece il contrario: trovo che, alla volte, passino delle frasi volgari e basta, senza rispetto per la dignità delle persone nè per il dolore. É un mondo che non mi piace molto

‘Piazza grande’

Alla superb del 1971, durante un viaggio in nave verso la Sicilia, Ron ricambiò il favore scrivendo Piazza grande con Dalla. La canzone viene presentata dallo stesso cantautore bolognese al Competition di Sanremo 1972 (arrivando quarta), e diventa un evergreen di Dalla (inciso anche in portoghese da Amalia Rodriguez). Ron è nella formazione che accompagna Lucio Dalla sul palco dell’Ariston che, per l’emozione, sbaglia l’attacco della canzone. Un incidente che obbliga tutta l’orchestra a fermarsi e ripartire.

‘Una città per cantare’

Negli anni 70, Ron pubblica tre album che non ottengono il successo sperato, fino al lancio di Una città per cantare, disco trainato dal popolare omonimo singolo. Di seguito arrivano altri brani che si posizionano bene in classifica, da Al centro della musica a Io ti cercherò, passando per Anima, Joe temerario e Il mondo avrà una grande anima, pezzo in gara a Sanremo ’88 e che si classifica al 22esimo posto.

Prendere di notte un aeroplano / volare ed andare lontano / andare senza muovere niente (da ‘Anima’)

La vittoria a Sanremo

La rivincita sul palco del Teatro Ariston arriva con la storica vittoria datata 1996: in coppia con Tosca canta Vorrei incontrarti fra cent’anni. Torna come concorrente al Competition altre cinque volte: nel 1998 con Un porto nel vento (nono), nel 2006 con L’uomo delle stelle insieme a Tosca e Loredana Bertè (semifinalista), nel 2014 con Sing within the rain (13esima), nel 2017 con L’ottava meraviglia (non finalista) e nel 2018 insieme advert Alice con il brano Almeno pensami (quarto posto).

Un grande repertorio

Tra le altre canzoni che caratterizzano il repertorio di Ron vale la pena ricordare: Il bosco degli amanti che dà il nome al suo primo album del ’73, Period la terra mia, Occhi verdi mari calmi, I ragazzi italiani, Stelle di dicembre, Hai capito o no, Chissà se lo sai e Attenti al lupo portate al successo da Dalla, Teresa e Michele, Le ragazze, Un momento anche per te.

Questo me­stiere ha senso solo se fai diventare la tua mu­sica adulta quanto la vita ha obbligato te a di­ventarlo

E ancora, la popolare Non abbiam bisogno di parole, Le foglie e il vento, Il sole e la luna, Tutti quanti abbiamo un angelo, Stelle, My love, Sei volata by way of composta per lui da Jovanotti, Cambio stagione, Ti leggo nel pensiero, La tempo, Ma quando dici amore eseguita in coppia con Elisa, Un abbraccio unico e Ai confini del mondo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here