‘Barbie’ e ‘Oppenheimer’, doppio successo e una certezza: il cinema si può ancora salvare dalla crisi

0
100
‘barbie’-e-‘oppenheimer’,-doppio-successo-e-una-certezza:-il-cinema-si-puo-ancora-salvare-dalla-crisi

Il successo nei botteghini di tutto il mondo di Barbie e Oppenheimer, oltre a dare una boccata d’ossigeno alle sale cinematografiche, ha messo in evidenza il motivo per cui i cinema hanno avuto (e continuano advert avere) tanta difficoltà advert uscire dalla crisi provocata dalla pandemia.

La corsa allo streaming

Secondo una analisi del britannico The Economist, durante il Covid, gli studi cinematografici hanno ridotto il periodo di tempo che intercorre tra l’apparizione di un movie nei cinema e la disponibilità per lo streaming: da circa 70 giorni sono passati in media a forty five. Alcuni movie hanno saltato del tutto il grande schermo. Una corsa allo streaming esagerata. Eppure le sale cinematografiche, attirano ancora pubblico, anche se Reed Hastings, il co-fondatore di Netflix, una volta scherzando ha detto che i cinema non hanno innovato altro che il gusto dei popcorn.

Barbie come Kubrick e il monolite di Margot Robbie – Il trailer

gif;base64,R0lGODlhAQABAAAAACH5BAEKAAEALAAAAAABAAEAAAICTAEAOw== - ‘Barbie’ e ‘Oppenheimer’, doppio successo e una certezza: il cinema si può ancora salvare dalla crisi

La speranza ‘Barbienheimer’

Nel 2022, i cinema in America hanno avuto il 35 per cento di entrate in meno rispetto al 2019. Ma a luglio di quest’anno, le cose sembrano andare meglio: hanno incassato 1,4 miliardi di dollari, il mese di maggior incasso da dicembre 2019. Una grossa fetta di quel denaro proviene dalla vendita dei biglietti per il cosiddetto Barbienheimer, gioco di parole nato dall’uscita in contemporaneadi Barbie, il movie sulla famosa bambola di plastica e Oppenheimer, sul fisico che ha sviluppato la bomba nucleare. Entrambi i movie sono usciti il ​​21 luglio, salvo in Italia, dove quest’ultimo arriverà il 23 agosto.

Cifre da capogiro

Gli incassi di Barbie hanno raggiunto un totale di 1 miliardo di dollari, ha annunciato il sei agosto la Warner Brothers, una delle società di produzione del movie; 459 milioni di dollari solo nelle sale americane. Oppenheimer ha guadagnato 229 milioni in America e 323 milioni all’estero. In Gran Bretagna, Vue, una catena di cinema, ha registrato il secondo maggior numero di spettatori di sempre nel wonderful settimana.

908034 video rrtv 650 shark 2 l abisso trailer ufficia - ‘Barbie’ e ‘Oppenheimer’, doppio successo e una certezza: il cinema si può ancora salvare dalla crisi

Meno movie nelle sale

Sebbene i lockdown e i servizi di streaming abbiano avuto un ruolo importante nel recente declino del cinema, secondo l’analisi dell’Economist, la ragione principale della sua lenta ripresa risiede altrove: il pubblico ha ancora una predilezione per il grande schermo, ma ci sono meno movie che lo attirino.

I casi Tom Cruise e 007

Tom Cruise ha puntato i piedi per l’uscita di High Gun: Maverick, uno dei movie più popolari e di maggior incasso del 2022. L’attore ha atteso due anni invece di pubblicarlo on-line. E anche l’uscita dell’ultimo movie di James Bond, No time to die, è stato ritardata per ben tre volte.

890896 video rrtv 650 barbie teaser trailer 2 - ‘Barbie’ e ‘Oppenheimer’, doppio successo e una certezza: il cinema si può ancora salvare dalla crisi

Due motivi per andare al cinema

Quando sono usciti Barbie e Oppenheimer, però, anche il pubblico è uscito di casa. In Canada e negli Usa, i movie di grande distribuzione, che vengono proiettati in oltre 600 sale, sono ancora popolari, come prima della pandemia. Ma ce ne sono stati meno.

La diminuzione

Nel 2019, sono stati distribuiti su vasta scala 130 movie. Nel 2020 e 2021, insieme, i movie sono stati solo 152. Nel 2022 erano 110. Fino advert ora, nel 2014, sono stati proiettati 97 movie in oltre 600 sale cinematografiche e i dati mostrano che i titoli più diffusi hanno lo stesso successo di prima della pandemia.

‘Oppenheimer’ il movie di Christopher Nolan – trailer

gif;base64,R0lGODlhAQABAAAAACH5BAEKAAEALAAAAAABAAEAAAICTAEAOw== - ‘Barbie’ e ‘Oppenheimer’, doppio successo e una certezza: il cinema si può ancora salvare dalla crisi

Movie in attesa

Durante la pandemia, inoltre, molte riprese sono state interrotte e alcuni movie sono stati distribuiti on-line. Mentre i cinema hanno altre 55 grandi uscite che attendono con impazienza, come Wonka, prequel di Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato, così come l’ultimo episodio di Starvation Video games.

Lo sciopero degli attori

Ma ora, lo sciopero degli attori e degli sceneggiatori potrebbe portare a ritardi nella produzione di blockbuster come Depraved (prequel del Mago di Oz) e il Gladiatore 2, che dovrebbero essere sul grande schermo nel 2024.

Le star di Oppenheimer hanno lasciato la prima londinese per unirsi alla protesta. Finora gli scioperi sono andati avanti per poco più di tre mesi. I proprietari e gli spettatori del cinema sperano che l’una o l’altra parte dica presto che è finita.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here