Centro sperimentale cinematografia, si dimette la presidente Donzelli

0
90
centro-sperimentale-cinematografia,-si-dimette-la-presidente-donzelli

Si dimettono i vertici del Centro sperimentale di cinematografia. La decisione è stata presa in attesa della firma del presidente della Repubblica e della pubblicazione del decreto legge sulla Gazzetta Ufficiale, che porterà al rinnovo dei vertici stessi entro 30 giorni. Lasciano quindi gli incarichi la presidente Marta Donzelli e le consigliere di amministrazione Cristiana Capotondi e Guendalina Ponti. “Un grande augurio va agli allievi della Scuola Nazionale di Cinema (che si sono a lungo e invano mobilitati contro l’emendamento poi approvato, ndr) che sono un’eccellenza del nostro Paese e rappresentano il futuro del nostro cinema e dell’industria audiovisiva”.

Il bilancio del mandato

Nel ricordare Andrea Purgatoriscomparso il 19 luglio, e sempre a fianco del Centro sperimentale, Donzelli con Capotondi e Ponti, fanno anche un bilancio del loro mandato che risale al marzo 2021 con il precedente ministro della Cultura (e governo), e che viene interrotto dagli effetti del decreto legge del 3 agosto.

904953 video rrtv 650 040723nannimorettiparma - Centro sperimentale cinematografia, si dimette la presidente Donzelli

Sottolineano che “la necessità di dover far fronte a una stagione unica, legata tra l’altro all’investimento dei fondi Pnrr di cui la fondazione Centro sperimentale di cinematografia è assegnataria, ci ha spinto a ricercare con responsabilità quelle che advert avviso del Consiglio (di concerto con il collegio dei revisori e la direzione generale) erano le migliori soluzioni per cogliere a pieno un’opportunità irripetibile”.

195010972 059866bf d78e 450b bb62 999a6d570996 - Centro sperimentale cinematografia, si dimette la presidente Donzelli

“Proprio con riferimento ai fondi – continua il comunicato – in knowledge 26 gennaio 2023 la Fondazione ha sottoscritto con il ministero della Cultura una convenzione, a valle di uno specifico decreto dell’attuale ministro della Cultura; successivamente l’operazione è stata approvata dalla Corte dei Conti. La nostra attività – precisano – è stata pianificata con l’obiettivo di completare, laddove possibile, o portare al massimo grado di avanzamento entro il termine di scadenza del nostro mandato, fissato per il marzo del 2025, le previste progettualità che, ove pienamente realizzate, permetteranno di confrontarsi con le grandi scuole e cineteche internazionali all’insegna della modernità e dell’efficienza”.

La relazione al ministero

“Il 31 luglio 2023 è stato convocato l’ultimo consiglio di amministrazione, che ha deliberato le materie urgenti. Nel rimettere il nostro mandato – continuano Donzelli, Capotondi e Ponti – abbiamo consegnato al ministero della Cultura una dettagliata relazione identificando le principali questioni aperte”.

212518006 91585418 6031 41a4 b22e 742dc0bc93b5 - Centro sperimentale cinematografia, si dimette la presidente Donzelli

I ringraziamenti

“Desideriamo cogliere l’occasione per ringraziare pubblicamente il Comitato scientifico, tutti i dirigenti, i dipendenti, i collaboratori della Fondazione, gli insegnanti della Scuola che con impegno e dedizione ci hanno supportato nell’arco del nostro mandato, costituendo un importante punto di riferimento per lo sviluppo delle tante attività. Un grande augurio va agli allievi della Scuola Nazionale di Cinema – conclude la nota – che sono un’eccellenza del nostro Paese e rappresentano il futuro del nostro cinema e dell’industria audiovisiva, affinché mettano a frutto nel migliore dei modi i loro talenti, la loro creatività e le competenze acquisite in un percorso formativo complesso e altamente selettivo”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here