Giordana scrive agli studenti del Csc: “Giusto lottare, Sangiuliano sta facendo peggio di Mussolini”

0
110
giordana-scrive-agli-studenti-del-csc:-“giusto-lottare,-sangiuliano-sta-facendo-peggio-di-mussolini”

Cari ragazzi che state occupando il Centro Sperimentale. Lo destiny a difesa della sua indipendenza e delle scelte che in piena autonomia dovrà prendere il suo gruppo direttivo, e voi con lui. Per conservarne il prestigio, la libertà di sperimentazione e ricerca, tutte cose che mal si accoppiano col dipendere da questo o quel governo, benevolo o ostile che sia. Persino Mussolini, che lo creò, si rese conto che per renderlo prestigioso toccava rispettarlo.

203136560 ed16fea6 9bb8 47e4 9aeb d575db122954 - Giordana scrive agli studenti del Csc: “Giusto lottare, Sangiuliano sta facendo peggio di Mussolini”
195010972 059866bf d78e 450b bb62 999a6d570996 - Giordana scrive agli studenti del Csc: “Giusto lottare, Sangiuliano sta facendo peggio di Mussolini”

Il vostro sciopero tocca un problema gravissimo e cruciale, inspiegabilmente sottovalutato — o forse no, dato che questo establishment sembra convenire a tutti quanti. Il problema è questo: che tutta l’attività culturale del nostro Paese — cinema e teatro soprattutto, ma anche giornali, televisioni e informazione in generale — dipendono dall’ossigeno governativo come pazienti altrimenti terminali, o diagnosticati come tali. Ci si è convinti di non poter guadagnare da soli la nostra sopravvivenza e non poter far altro che tendere mestamente la mano in attesa della carità. Una filosofia che ha ridotto il nostro spettacolo, la nostra informazione, la nostra arte, a essere schiavi della mano pubblica, magari anche ben provvisti (specie se si appartiene alle stesse nomenklature che governano), più spesso trattati da miserabili scocciatori e parassiti. È qualcosa alla quale mi viene istintivo ribellarmi, proprio come destiny voi.

Penso che la vostra lotta sia importante ed esemplare, un soprassalto d’orgoglio nella generale rassegnazione. Dimostrando così di essere degni eredi della tradizione del Centro, del magistero dei suoi insegnanti, delle carriere di un’infinità di suoi dotatissimi allievi. Mi auguro che tutto il cinema italiano — e non solo, dato che il Centro è sempre stato fucina di talenti venuti dal mondo intero — sia al vostro fianco, nessuno escluso. Con profonda amicizia e solidarietà.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here