Taylor Swift, braccialetti dell’amicizia e “shock music”: le 13 cose da sapere per andare al concerto (preparati)

0
16
taylor-swift,-braccialetti-dell’amicizia-e-“shock-music”:-le-13-cose-da-sapere-per-andare-al-concerto-(preparati)

Se non siete degli swifties, ovvero fan sfegatati di Taylor Swift, un fenomeno di file: dal numero di streaming alla grandezza dei suoi concerti, però andrete a uno dei suoi concerti (13 e 14 il suo Eras Tour fa tappa a Milano) questa guida fa per voi. Se siete un accompagnatore, se vi hanno convinto all’ultimo, se non siete preparati a quello che vi aspetta ecco tredici cose da sapere.

Il numero 13 non è casuale. E’ il numero fortunato di Taylor Swift che è nata a West Studying (Pennsylvania) il 13 dicembre 1989, quindi la knowledge del 13 luglio è sicuramente speciale e potrebbe riservare delle sorprese nelle sorprese (i concerti contengono “easter eggs”, sta a voi scoprirne il numero maggiore). Se vedrete (e ne vedrete) di ragazze (e anche ragazzi perché no?) con il numero 13 scritto sulle mani saprete perché.

3 ore e mezza per 9 ere

Lo present dura tre ore e mezza (informazione fondamentale per saper gestire le energie) ed è diviso per 9 nove ere. Il nome The Eras Tour nasce proprio dalla concezione di questo concerto che a differenza dei precedenti non segue la pubblicazione di un singolo album ma vuole essere una summa della carriera. Ogni period corrisponde a un album anche se un paio sono uniti, per ogni period Swift cambia scenografia e costumi. Alle positive dello present sceglierete il vostro outfit favorito.

222147451 64243510 125f 47fb 8d4e 6c3728ae977c - Taylor Swift, braccialetti dell’amicizia e “shock music”: le 13 cose da sapere per andare al concerto (preparati)

L’abito di ‘Popularity’

Swift ogni concerto cambia gli abiti, gli esperti hanno rilevato che l’outfit che corrisponde all’period Popularity (sesto album in studio) è lo stesso da tanto tempo, per cui si ipotizza che nel momento in cui cambierà abito annuncerà il rerecording di Popularity molto atteso. Per “rerecording” si intende la ripubblicazione nella Taylor’s model di un album, un sistema che la cantautrice sta mettendo in pratica da diversi anni per aggirare un problema di diritti d’autore nato dopo che la sua vecchia etichetta, la Large Machine Data, ha venduto il suo intero catalogo alla Ithaca Holdings, di proprietà di Scooter Braun, con la conseguenza che lei non deteneva più i diritti delle sue prime incisioni. Chissà che il rerecording di Popularity non venga annunciato proprio il 13 luglio a Milano?

092001538 8c89c16a 995a 4b9f 973b 6edee6f8219b - Taylor Swift, braccialetti dell’amicizia e “shock music”: le 13 cose da sapere per andare al concerto (preparati)
(afp)

Friendships bracelets

I braccialetti dell’amicizia sono il vero should dei concerti. I fan li realizzano a mano nelle settimane prima e passano il tempo di attesa del concerto a scambiarseli. L’iniziativa nasce dal brano You’ re by yourself child dall’album Midnights in cui Taylor Swift canta: “So, make the friendship bracelets, take the second and style it”. I braccialetti, fatti con perline colorate e lettere, sono ispirati alle varie ere e alle various canzoni oppure a frasi tipiche come My thoughts is alive che è un suo tormentone.

092022671 d6ccdebd ea65 4814 a2ff c41081109cbe - Taylor Swift, braccialetti dell’amicizia e “shock music”: le 13 cose da sapere per andare al concerto (preparati)
(ansa)

Il fidanzato Travis Kelce

Si deve advert un braccialetto l’ultimo amore di Taylor Swift, il giocatore di soccer americano Travis Kelce. Che secondo l’anedottica period un fan della cantante e aveva realizzato un braccialetto col suo numero di cellulare, per tentare un incontro. Nonostante non fosse riuscito a darglielo personalmente, il braccialetto con il numero in qualche modo è arrivato a lei e da lì i due hanno cominciato a frequentarsi. Una curiosità collegata al fidanzato è anche il fatto che se lui è presente al concerto (come è accaduto a Wembley) nella canzone Karma la cantante cambia una strofa che da “karma is the man on the display screen” diventa “karma is the man on the Chiefs” dal nome della sua squadra di soccer.

092044381 f814b053 6859 4a6d bf04 4b06c8523a84 - Taylor Swift, braccialetti dell’amicizia e “shock music”: le 13 cose da sapere per andare al concerto (preparati)
2024 TAS Rights Administration 

Il cappello e il 22

Durante la canzone 22 (un brano dedicato all’concept di avere 22 anni e ancora tutto di fronte a livello di cose da imparare e potenzialità), lei indossa un cappello Fedora che alla positive regala a qualcuno nella folla, spesso un bambino o una bambina.

Le shock music

La scaletta del concerto ? predeterminata, subisce ogni tanto delle modifiche, pur avendo dei capisaldi fissi. C’è però una sezione di “shock music” in cui Swift propone canzoni e mash up con la chitarra e al pianoforte ed esistono persino siti di scommesse che quotano la possibilità che scelga una canzone piuttosto che un’altra per una determinata knowledge. Un esempio è il brano That is what you got here for scritta per Rihanna e Calvin Harris.

092042179 1afce8b6 51f4 4002 86ba 415a8b09e187 - Taylor Swift, braccialetti dell’amicizia e “shock music”: le 13 cose da sapere per andare al concerto (preparati)
(afp)

I chants, quel dialogo tra la popstar e gli swifties

Durante il concerto si instaura un vero e proprio dialogo tra la cantante e i suoi fan che si esprimono nei “chants”, veri botta e risposta creati dai fan su sollecitazione della stessa musicista. Che quando intona la determinata strofa di un brano sanno come rispondere in coro, per esempio prima di Don’t blame, una canzone eseguita a cappella, il pubblico urla “Take us to church Taylor” (portaci in Chiesa) o dopo “you reside like that, you reside with ghosts” (dal brano Dangerous Blood) si risponde con “you forgive, you overlook however you by no means let it go” (perdoni, dimentichi ma non lasci veramente andare).

Mani a cuore e luci dei telefoni

Non solo cori, il dialogo si compone anche di gesti con le mani, le braccia. Durante il bridge di Fearless il pubblico mette le mani a forma di cuore; per You Have to Calm Down si fa la ola e durante Marjore, un elogio funebre che la musicista ha scritto in omaggio alla nonna, che period cantante lirica, gli spettatori accendono le luci dei telefoni come fossero fiammelle.

Braccialetti luminosi che si colorano per ogni period

Oltre ai braccialetti dell’amicizia ci sono altri braccialetti protagonisti del concerto, si tratta di quelli a batteria luminosi che vengono forniti all’ingresso gratuitamente dall’organizzazione. Sono braccialetti colorati che si illuminano da soli nei colori corrispondenti a ogni period dello present. E poi si possono portare a casa come ricordo.

I look creativi e le scarpe comode

I veri e le vere appassionati sono mesi che preparano il look con cui andare al concerto, ispirato dai costumi della musicista o dal significato delle varie canzoni. Ma al di là di queste espressioni di creatività il consiglio è cercare una mise comoda e adatta al clima e soprattutto scarpe comode perché ci sarà da ballare.

092048996 a86dbbd3 6192 4ddc 8fe5 75593dde32fc - Taylor Swift, braccialetti dell’amicizia e “shock music”: le 13 cose da sapere per andare al concerto (preparati)

Dimmi chi erano i Paramore

Il gruppo spalla di tutto il tour di Taylor Swift sono i Paramore. Il gruppo è un trio formatosi vent’anni fa a Franklin, in Tennessee. Ne hanno fatto parte la cantante Hayley Williams e i fratelli Josh e Zac Farro, conosciuti a scuola. A loro si aggiungono Jeremy Davis (bassista) e successivamente Jason Bynum (chitarra ritmica). In questi vent’anni la band ha avuto alti e bassi, si sono lasciati, hanno litigato, l’ultima formazione è composta da Hayley con Taylor York (chitarra, tastiera, percussioni entrato nel gruppo nel 2007) e Zac Farro. Hayley Williams è stata anche protagonista di una “shock music” in alcune date del tour.

092046165 0fad6739 24d3 4c29 b6bb 99ace204c0e4 - Taylor Swift, braccialetti dell’amicizia e “shock music”: le 13 cose da sapere per andare al concerto (preparati)
2024 TAS Rights Administration 

Il movie del concerto su Disney+

Se ci si vuole preparare, ripassando i testi e facendosi già un’concept di quello che sarà il concerto c’è la possibilità di vedere il movie sulla piattaforma Disney+. Che anche sulla piattaforma ha stabilito un nuovo file essendo il movie musicale più visto di sempre. Il movie è stato registrato al SoFi Stadium di Los Angeles quindi prima della pubblicazione dell’ultimo album The Tortured Poets Division e comunque con una music record diversa da quella che ci sarà a Milano ma è comunque una buona partenza per farsi un’concept di cosa sarà. A meno che non si vogliano spoiler.

Articolo realizzato con la collaborazione di Margherita Ghittoni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here