Brie Larson, Mrs Marvel e il superpotere dei social: “Vorrei usare la mia influenza per rendere il mondo un posto migliore”

0
18
brie-larson,-mrs-marvel-e-il-superpotere-dei-social:-“vorrei-usare-la-mia-influenza-per-rendere-il-mondo-un-posto-migliore”

Santa Margherita di Pula (Cagliari) — Miss Meraviglia Brie Larson non si è rivelata al botteghino la supereroina dagli incassi atomici che sperava la Marvel, e chissà che questo non faccia decidere l’attrice a dedicarsi ancor più al cinema indipendente, dalla cui fucina è uscita. Al Filming Italy Sardegna arriva sorridente e un po’ algida, per raccontarsi, in modo parco “purtroppo non posso parlarvi di nulla riguardo al futuro, non posso darvi nessuna anteprima”, mette subito le mani avanti. Il suo distacco, chissà se solo apparente, le ha già fatto annoverare legioni di odiatori da social. Ma Brie Larson ha anche una gigantesca comunità di fedelissimi, e posta sui social una serie di video molto apprezzati: “Mi piace quello che scelgo di dare al pubblico. Chiaramente quando sei un personaggio pubblico non puoi sempre scegliere quel che rendi visibile. A me interessa che il mondo sia un posto migliore, quindi se ho degli strumenti a disposizione per poterlo aiutare in questo senso felice. Mi sento influente nel mondo? Si, ma non più di altri. Perlomeno è quello che dico a me stessa perché altrimenti la pressione sarebbe troppo alta”.

175910075 69afa4cd b63f 4b1d 9c39 da0e60ba5701 - Brie Larson, Mrs Marvel e il superpotere dei social: “Vorrei usare la mia influenza per rendere il mondo un posto migliore”

Malgrado la sua avventura supereroica sia tutt’altro che conclusa, se deve ragionare sul suo successo che le è più caro il pensiero va alla serie Apple, Lezioni di chimica “è stato uno dei lavori più belli forse perché ero sia davanti che dietro la macchina da presa. Ne sono orgogliosa”. Nelle scelte di carriera è guidata “da una sorta di colpo di fulmine rispetto al progetto. È come quando ti innamori e non sai perché. Sono tanti i fattori da considerare. Sicuramente parto dal clic che fa dentro di me la storia e il personaggio che ti risuona dentro. Devi scegliere bene, perché poi al progetto ci devi lavorare per anni”.

180003667 24e12adb ce54 459d a5ff 1325b5da08fc - Brie Larson, Mrs Marvel e il superpotere dei social: “Vorrei usare la mia influenza per rendere il mondo un posto migliore”

L’Oscar vinto per Room, piccolo movie che reggeva tutto sulle sue spalle, è stato ovviamente il grande spartiacque della carriera. ”Sono cambiate molte cose, in primis il fatto che vincere un premio di quella portata ti permette anche di ricevere una maggior fiducia da parte del pubblico. Chiaramente arrivano anche più agenzie, più contratti. Questo premio mi ha reso sicuramente un’attrice più responsabile, nelle scelte dei progetti. Thoughtful che io non ho frequentato delle grandi scuole, non ho grandi titoli, non ho la laurea, mi sono fermata al diploma e quindi questo mi ha comunque dato la possibilità di mettermi in gioco e di scegliere i miei progetti”.

175911433 19347878 9f22 4595 8ef0 c9e4092da12c - Brie Larson, Mrs Marvel e il superpotere dei social: “Vorrei usare la mia influenza per rendere il mondo un posto migliore”

Brie Larson si rivela di gusti raffinati, e tra le fonti di ispirazione c’è Deserto rosso di Michelangelo Antonioni: “Sicuramente mi ha colpito la prova attoriale della protagonista (Monica Vitti ndr) e l’evoluzione del suo personaggio. È una cosa che personalmente non avevo mai visto all’epoca in nessun movie americano, quindi period una grande novità. E un’altra cosa che mi ha colpito molto è l’uso dei colori che Antonioni fa nel movie, perché lui mette insieme una bellezza oggettiva ma anche una bellezza soggettiva, come advert esempio il modo in cui colora gli alberi”.

175914783 1aa3dd8b b627 49a7 9ea0 50b351a8971e - Brie Larson, Mrs Marvel e il superpotere dei social: “Vorrei usare la mia influenza per rendere il mondo un posto migliore”
(afp)

Il canto è un altro dei talenti e della passione dell’artista. “Cantare e suonare strumenti musicali è un modo per connettermi con me stessa. Recitare significa invece connettersi con l’umanità, con gli altri. Questo mestiere ha cambiato la mia percezione degli altri. Mi ha dato una visione più aperta del mondo in generale. Il cinema ti porta a esplorare le personalità degli altri ma anche viaggiare, conoscere nuovi luoghi. Sono percorsi esplorativi che mi aiutano a stare all’ascolto”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here