Vasco Rossi, il nuovo brano ‘Gli sbagli che fai’ per la serie ‘Il supervissuto’

0
29
vasco-rossi,-il-nuovo-brano-‘gli-sbagli-che-fai’-per-la-serie-‘il-supervissuto’

Gli sbagli che fai è il nuovo brano inedito che tutti i fan di Vasco Rossi non vedono l’ora di ascoltare, colonna sonora della docuserie sulla vita del cantante emiliano, Vasco Rossi – Il supervissuto da mercoledì 27 settembre su Netflix. “Sono diventato quello che sono grazie anche agli sbagli che ho fatto” spiega Vasco in un put up sul suo profilo Instagram, “‘Ho passato una sera con me’ è l’incipit della canzone: un viaggio all’interno di se stessi alla ricerca di un ‘sé’ che non esiste, ma è solo un’illusione”, continua.

Gli sbagli che fai “è una canzone sulla condizione umana, alla continua ricerca di un ‘centro di gravità permanente’ che non può esistere e di un senso che non sempre c’è. Nella canzone la frase principale arriva verso la superb: ‘Prendimi la mano e raccontami che niente è impossibile’. Tutti gli artisti fanno questo, ti prendono la mano e ti portano in un mondo altro facendoti credere che niente è impossibile”, scrive ancora il cantautore che solo pochi giorni fa aveva pubblicato un piccolo assaggio della canzone. 

“Io sono quello che sono grazie a tutto quello che ho fatto, soprattutto gli sbagli”, ha dichiarato Vasco, “È valsa la pena fare tutto. Lo rifarei, per una vita spericolata e supervissuta”.

Il brano uscirà in contemporanea con la serie Vasco Rossi – Il supervissuto, con sottotitolo ‘voglio una vita come la mia’, un racconto della sua vita e della sua carriera partita da Zocca, in provincia di Modena, dai primi concerti fino agli stadi, dai successi alle crisi personali, parlando anche delle sue donne, della famiglia, degli amici. “L’thought mi piaceva e stuzzicava la mia vanità, ha detto Vasco, “ma ero anche molto curioso di spingere il tasto ‘rewind’ per raccontare la vera storia di Vasco Rossi, oltre tutte le leggende che si raccontano in giro”.

La voglia di ripercorrere la sua storia è stata una necessità e Vasco ha deciso di affidarla allo schermo invece che a un libro, anche se non ha escluso la possibilità di scrivere una autobiografia. Girare questa docuserie non è stata una passeggiata: “Dato che sono un navigato influencer”, ha scherzato, “ho pensato che la cosa sarebbe stata facile. E invece no, perché c’è un intenso lavoro interiore dentro ogni episodio. È stato un tuffo nel mio passato e nel presente, con una videocamera che mi ha seguito, silenziosa e in ombra”.

La storia di Vasco Rossi è quella di un ‘Supervissuto’, di una vita vissuta “al massimo” e “spericolata” come cantava nelle sue canzoni ed è lui stesso a spiegare il significato di questa parola che dà il titolo alla docuserie: “Supervissuto perché ho vissuto intensamente tutta la mia vita, sempre al massimo, restando sveglio per lunghe notti alla ricerca delle parole giuste e delle musiche che arrivassero al cuore delle persone”, scrive su Instagram, “Supervissuto perché non ho fatto altro in tutta la mia vita che entrare uscire da ogni inferno e ogni paradiso sempre in tempo per salire sul palco! Supervissuto perché ho vissuto molto di più di una vita normale e ho visto cose che pochi umani hanno avuto la fortuna di vedere. Supervissuto perché ho vissuto il doppio delle esperienze che ha potuto fare mio padre e forse anche tre volte quelle di mio nonno. Supervissuto perché sono riuscito advert avere i superpoteri grazie al cielo e alla chitarra”. 

115645981 c149a166 f6f0 486a a30a 82057a375e50 - Vasco Rossi, il nuovo brano ‘Gli sbagli che fai’ per la serie ‘Il supervissuto’

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here